Seleziona una pagina


12 Gennaio 2020

Notizie e risultati dai meeting in sala. Ad Aosta Montini sfiora la migliore prestazione italiana under 23 dei 60hs con 7.75 (in aggiornamento)

 

Subito in evidenza il giovane ostacolista Mattia Montini, all’esordio stagionale. Nella decima edizione del meeting nazionale Calvesi Sprint & Hurdles, ad Aosta, il portacolori dei Carabinieri riscrive il personale in due occasioni fino a un notevole 7.75 sui 60hs, a soli due centesimi dalla migliore prestazione italiana della categoria promesse che appartiene dal 1991 a Laurent Ottoz con 7.73. In precedenza il ventenne lombardo, adesso diventato il secondo under 23 azzurro di sempre, era sceso a 7.81 in batteria, per un progresso totale di 14 centesimi. Tra le donne, sui 60 ostacoli, cresce anche la 21enne Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) che fa il suo ingresso nella top ten under 23 italiana alltime, al nono posto: 8.36 in batteria e poi 8.42 in finale, di nuovo sotto il suo precedente primato di 8.43. Alle sue spalle la vicecampionessa europea dei 400hs Linda Olivieri (Fiamme Oro) con 8.73.

ANCONA – Sulla pedana del peso, al Palaindoor di Ancona, il 2020 di Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) parte sopra i 17 metri. La pluricampionessa italiana, che ha vinto due bronzi europei in carriera, arriva a 17,20 con il terzo lancio e così la padovana ritorna oltre una barriera che non superava da oltre un anno. Nei 60 metri prevale Annalisa Spadotto Scott (Bracco Atletica) in 7.65 davanti alla 17enne Greta Rastelli (Atl. Avis Macerata), seconda con lo stesso crono, che in batteria era scesa a 7.60.

(in aggiornamento)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link