Seleziona una pagina


18 Gennaio 2020

La velocista Giulia Riva apre la stagione ad Ancona sfiorando il personale sui 200 metri con 24.10 (in aggiornamento)

 

Al Palaindoor di Ancona, sprinter in evidenza. La sfida al femminile sui 200 metri vede il netto successo di Giulia Riva che sfreccia in 24.10, a soli quattro centesimi dal suo primato, nell’esordio stagionale. Era da quasi un anno che la 27enne delle Fiamme Oro, bronzo nella scorsa estate in staffetta ai Giochi Europei di Minsk, non disputava una gara individuale su questa distanza. Alle sue spalle Annalisa Spadotto Scott (Bracco Atletica, 24.61) e la quattrocentista Chiara Bazzoni (Esercito, 24.75), che è salita sul podio con la 4×400 azzurra agli ultimi Europei indoor di Glasgow. Sul rettilineo, nei 60 ostacoli, 7.92 per il serbo Luca Trgovcevic davanti al ventenne Mattia Di Panfilo (Atl. Futura Roma) che scende a 8.08. Tra le under 18 Martina Cuccù (Team Atl. Marche) diventa la decima allieva italiana alltime con 8.60. La mezzofondista Livia Caldarini (Studentesca Rieti Milardi), appena entrata nella categoria juniores, si migliora con 2:12.20 negli 800 metri. È un weekend da record di partecipazione nell’impianto del capoluogo marchigiano, con oltre 2600 atleti-gara iscritti nell’arco delle due giornate. [RISULTATI/Results]

VARESE – Prima volta a 4 metri per la junior Monica Aldrighetti nel salto con l’asta. La 18enne milanese della Bracco Atletica, a Varese, supera la quota alla terza prova dopo un percorso netto non solo a 3,50 e 3,60 ma anche alla misura di 3,90 con cui aveva pareggiato il personale. Un risultato che vale il quinto posto nella lista nazionale under 20 di sempre al coperto.

(in aggiornamento)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link