Seleziona una pagina


30 Gennaio 2020

Torna la Corrida di San Geminiano, edizione numero 46: obiettivo conferma per la maratoneta azzurra, in gara anche Incerti e l’ucraina Yaremchuk, tra gli uomini al via El Fathaoui e Fontana

 

Venerdì 31 gennaio si rinnova a Modena il tradizionale appuntamento con la Corrida di San Geminiano. Nella 46esima edizione della gara su strada, che attende migliaia di partecipanti sul classico tracciato di 13,350 chilometri, è annunciata la presenza di Giovanna Epis che punta a replicare il successo dell’anno scorso. La veneziana dei Carabinieri, azzurra ai Mondiali di Doha, se la vedrà con l’altra maratoneta Anna Incerti (Fiamme Azzurre) ma tra le favorite anche c’è l’ucraina Sofiia Yaremchuk (Acsi Italia Atletica), che a metà gennaio si è migliorata nella mezza maratona a Terni con 1h10:33. In chiave italiana da seguire quindi la campionessa tricolore dei 10 km Fatna Maraoui (Esercito), la siepista Martina Merlo (Aeronautica) e Sara Brogiato (Aeronautica), prima alla recente Corsa di Miguel, oltre all’azzurra della corsa in montagna Alice Gaggi (La Recastello Radici Group), diventata mamma proprio un anno fa, e a Maria Chiara Cascavilla, portacolori della Fratellanza 1874 Modena, società organizzatrice della manifestazione.

Anche al maschile si ripresenta il vincitore del 2019: il burundese Onesphore Nzikwinkunda (Atl. Casone Noceto), che riceverà la sfida del connazionale Olivier Irabaruta (Us Quercia Trentingrana). Attenzione però a Yassine El Fathaoui (Circolo Minerva Parma), reduce dal quarto posto alla mezza maratona di Siviglia con 1h05:18, dopo essere sceso a 2h11:08 in settembre nella maratona di Berlino. Tra i migliori italiani anche l’azzurro del cross Michele Fontana (Aeronautica), la promessa Pasquale Selvarolo (Atl. Casone Noceto), il tricolore dei 3000 siepi Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle), Riccardo Tamassia (Trevisatletica) e Simone Colombini (La Fratellanza 1874 Modena). La gara parte da viale Berengario, attraversa il centro e le tipiche bancarelle della festa del patrono, e tocca Cognento prima di far ritorno verso l’arrivo situato all’interno del parco Novi Sad. Prevista anche la Minicorrida di 3 chilometri.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link