Seleziona una pagina


01 Febbraio 2020

Ancora un progresso dello sprinter nei 60 metri: è il sesto italiano di sempre, a sei centesimi dal record nazionale. Perini doppio 7.75 all’esordio sui 60hs. Gli altri risultati dei meeting

 

Grande volata dello sprinter Luca Lai. Sulla pista di Magglingen, in Svizzera, il velocista sardo sfreccia in 6.57 nei 60 metri e si migliora di otto centesimi. Un altro progresso per il 27enne dell’Athletic Club 96 Alperia, campione tricolore in carica della specialità, che diventa così il sesto italiano di sempre sulla distanza, avvicinando il record di 6.51 stabilito da Michael Tumi ad Ancona nel 2013. È il crono più rapido delle ultime sette stagioni a livello nazionale, ma anche il secondo risultato mondiale dell’anno. Due settimane fa a San Gallo, sempre in terra elvetica, si era portato a 6.65 togliendo tre centesimi al 6.68 ottenuto del 2019 ad Ancona. Nella scorsa estate è cresciuto nei 100 metri all’aperto con 10.24 a La Chaux-de-Fonds, piazzandosi poi terzo agli Assoluti di Bressanone in 10.44.

LAI: “APPUNTAMENTO AGLI ASSOLUTI” – “Dopo il 6.57 della batteria, per precauzione non ho corso la finale per un indurimento al bicipite femorale destro procurato dopo lo ‘schianto’ sui materassi – fa sapere lo sprinter sardo, laureato in scienze infermieristiche – Ringrazio il mio coach Alessandro Lai per il buon lavoro svolto finora. Ci vediamo ai Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona il 23 febbraio”. [RISULTATI/Results]

VIDEO | IL 6.57 DI LUCA LAI NEI 60 METRI A MAGGLINGEN


OSTACOLI
– Prime gare dell’anno nei 60 ostacoli per Lorenzo Perini. A Magglingen il 25enne lombardo dell’Aeronautica vince la sua batteria in 7.75, a nove centesimi dal record personale di 7.66 realizzato nel 2019, e si ripete tre ore dopo con un nuovo 7.75 in finale aggiudicandosi la prova davanti allo svizzero Brahian Peña (7.88). Tre settimane fa aveva aperto la stagione con un test sulla distanza piana, correndo in 7.06 ad Aosta. [RISULTATI/Results]

ANCONA – Notevole miglioramento, ad Ancona, per Angelika Wegierska: 8.17 nella batteria dei 60 ostacoli e poi 8.16 in finale. La 25enne dell’Atletica Firenze Marathon demolisce il record personale di oltre due decimi, rispetto al crono di 8.39 dell’anno scorso. Per cinque stagioni l’ostacolista terza classificata agli Assoluti di Bressanone nei 100hs è stata tesserata come atleta italiana, invece il tempo di oggi non può essere inserito nella top ten italiana di sempre, perché nel 2020 ha optato per la Polonia, sua nazione d’origine. Firma il proprio limite anche Giulia Latini (Carabinieri), abbassato di un centesimo con 8.31 nel turno eliminatorio. La junior Chiara Gherardi (Fiamme Gialle) conquista i 200 metri in 24.55, al maschile Daniele Corsa (Fiamme Oro) arriva a un soffio dal personale con 21.56. Nel triplo Samuele Cerro (Enterprise Sport & Service), campione tricolore all’aperto, apre la stagione con il personale indoor di 16,25. [RISULTATI/Results]

BERGAMO – Nell’impianto indoor di Bergamo, alla sua terza gara dell’anno, Marco Fassinotti porta il primato stagionale a 2,18 nell’alto. Poi tre errori alla successiva quota di 2,22, mancata di poco alla terza e ultima prova dal torinese dell’Aeronautica, che venerdì scorso aveva saltato 2,16 a Wuppertal, in Germania. Sulla pedana dell’asta 3,90 al terzo tentativo della 18enne Monica Aldrighetti (Bracco Atletica), già salita a 4,00 di recente. [RISULTATI/Results]

IN LUSSEMBURGO – Vittoria e record personale sfiorato per Giulia Aprile sui 1500 metri a Kirchberg, in Lussemburgo. La 24enne dell’Esercito con 4:18.27 si prende il successo, a una manciata di centesimi dal 4:18.00 della scorsa stagione. Finisce quinta Elisa Bortoli (Esercito, 4:23.73) davanti all’altra compagna di club Federica Zanne, 22enne bresciana che coglie il suo primato con 4:23.96. [RISULTATI/Results]

MODENA – Nei 60 ostacoli di Modena due gare in fotocopia per Nicla Mosetti (Bracco Atletica), che corre due volte in 8.43. Alle sue spalle Desola Oki (Fiamme Oro), 8.48 in batteria e 8.50 in finale, mentre la junior Giulia Guarriello (Atl. Guastalla Reggiolo) si migliora con 8.48 nel primo round e adesso è la decima under 20 italiana di sempre. Tra gli uomini 7.93 di Francesco Ferrante (Atl. Firenze Marathon). Sulla distanza piana sfiora il personale Marta Maffioletti (Bracco Atletica) con 7.51 davanti a Nadia Neri (Cus Cagliari), scesa a 7.57. [RISULTATI/Results]

LANCI – A Mariano Comense (Como) in azione gli specialisti dei lanci, per la prima fase regionale della rassegna invernale. Il pluricampione italiano del martello Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever) ricomincia da 72,37 che vale la migliore prestazione nazionale dell’anno, invece il 22enne Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) con 70,39 spedisce l’attrezzo a meno di un metro dal personale. [RISULTATI/Results]

ROMA – Nel meeting “Benvenuto 2020”, manifestazione outdoor allo stadio della Farnesina di Roma, bel lancio della 16enne Benedetta Benedetti (Studentesca Rieti Milardi) con 16,14 nel peso allieve da 3 kg, appena undici centimetri in meno del personal best. [RISULTATI/Results]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link