Seleziona una pagina


07 Febbraio 2020

La velocista in gara a Linz sui 60 metri, a due settimane dagli Assoluti indoor. A Saragozza esordio Strati nel lungo, Cestonaro a Metz nel triplo. Padova: sfida Ojiaku-Randazzo

 

A due settimane dagli Assoluti indoor, nel weekend della rassegna tricolore giovanile, tanti azzurri impegnati nei meeting italiani e all’estero. Torna in gara la velocista Anna Bongiorni che sarà al via sui 60 metri nel meeting di Linz, in Austria, sette giorni dopo il primato stagionale di 7.29 a Mondeville. La sprinter pisana dei Carabinieri, che è arrivata a soli cinque centesimi dal record personale, andrà due volte ai blocchi di partenza sabato 8 febbraio. Nel triplo ci sarà il 22enne emiliano Tobia Bocchi (Carabinieri), azzurro agli ultimi Europei indoor, insieme al milanese Edoardo Accetta (Atl. Virtus Cr Lucca), mentre sui 3000 metri toccherà al campione italiano assoluto Ossama Meslek (Atl. Vicentina). In programma anche un’insolita competizione di prove multiple su tre gare (60 ostacoli, peso e lungo) che vedrà come star la beniamina locale Verena Preiner, bronzo mondiale dell’eptathlon, con la partecipazione della tricolore Sveva Gerevini (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) e dell’altra azzurra Federica Palumbo (Us Sangiorgese). [ISCRITTI/Entries]

Sabato 8 febbraio è anche il giorno del debutto nel salto in lungo per Laura Strati. A Saragozza, in Spagna, la portacolori dell’Atletica Vicentina rientra in pedana dopo aver migliorato il suo primato nei 60 metri con 7.46 domenica scorsa ad Ancona. [ISCRITTI/Entries] Saltatori protagonisti anche domenica 9 febbraio a Metz, in Francia, dove sono attesi nel lungo il calabrese Gabriele Chilà (Fiamme Gialle), medaglia di bronzo agli Europei under 23, che due settimane fa è riuscito subito a cogliere il personale indoor con 7,83 ad Ancona, e nel triplo la vicentina Ottavia Cestonaro (Carabinieri), argento ai Mondiali militari, per migliorare il 13,36 di esordio. Sempre domenica, trasferta a Dortmund (Germania) per il velocista partenopeo Massimiliano Ferraro (Atl. Riccardi Milano 1946) nei 60 metri, dopo il 6.65 di fine gennaio a Modena, e nell’alto per Desirée Rossit (Fiamme Oro), in un altro test con rincorsa ridotta come nel debutto di Udine (1,80). [ISCRITTI/Entries]

Doppio appuntamento a Padova, sabato e domenica, con circa 1200 iscritti. Nel lungo si sfidano i campioni italiani in carica Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle) e Filippo Randazzo (Fiamme Gialle), rispettivamente in sala e all’aperto. Il tricolore outdoor Samuele Cerro (Enterprise Sport & Service) sarà il protagonista nel salto triplo, che al femminile attende Dariya Derkach (Aeronautica). Tutto il podio degli Assoluti di Bressanone sarà interamente presente nei 1500 femminili, dove scenderanno in pista la tricolore Giulia Aprile (Esercito) insieme alle compagne di squadra Joyce Mattagliano ed Elisa Bortoli. Nei 60 c’è il vicecampione italiano Roberto Rigali (Bergamo Stars Atletica), opposto a Giovanni Galbieri (Aeronautica). Nel lungo, oltre alla svizzera Irene Pusterla (6,39 quest’anno), riflettori puntati su Chiara Proverbio (Osa Saronno Libertas) e Carol Zangobbo (Assindustria Sport Padova). Ivan Mach di Palmstein (Atl. Riccardi Milano 1946) e Giulia Latini (Carabinieri) saranno gli atleti da battere nei 60 ostacoli. (ha collaborato Mauro Ferraro/FIDAL Veneto) [ISCRITTI/Entries] Si gareggia anche a Bergamo, Parma, Udine, Formia (Latina), Aosta, Saronno (Varese).

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link