Seleziona una pagina


10 Febbraio 2020

Martedì nella capitale svedese nuovo impegno per il pesista sbarcato oltre i 21 metri e la seconda uscita dell’anno nel doppio giro di pista indoor per la staffettista azzurra

 

Trasferta a Stoccolma per Leonardo Fabbri e Raphaela Lukudo. I due azzurri gareggiano martedì 11 febbraio al Folksam Grand Prix, nella capitale svedese. Il 22enne pesista fiorentino dell’Aeronautica, che ha spostato i propri confini con le due recenti spallate da 21,32 all’aperto in Sudafrica e 21,11 indoor a Ostrava, torna in pedana per cercare di stabilizzarsi su queste misure e consolidare i progressi che lo hanno reso il secondo lanciatore azzurro di sempre. Argento europeo under 23 a Gavle, vicinissimo alla finale mondiale a Doha, Fabbri apre in Svezia il proprio tour di quattro gare in due settimane, da proseguire in Spagna (il 19 a Sabadell, il 21 a Madrid nel World Athletics Indoor Tour) e terminare agli Assoluti indoor di Ancona il 23 febbraio in una domenica attesissima da tutta l’atletica italiana. Non è lontano, ormai, il primato italiano al coperto di Alessandro Andrei (21,54), misura che il pesista allenato da Paolo Dal Soglio ha messo nel mirino e proverà ad avvicinare ulteriormente già a Stoccolma (alle 18), dove ritroverà uno degli avversari battuti a Ostrava, il norvegese Marcus Thomsen, a sua volta approdato oltre la barriera dei ventuno metri di recente (21,01 il 1° febbraio). 

Per Lukudo (Esercito) è invece il secondo 400 dell’anno, dopo il debutto da 53.40 ad Ancona il 2 febbraio. La 25enne staffettista azzurra seguita da Marta Oliva si cimenta di nuovo sulla distanza che l’ha vista in finale agli Europei indoor del 2019 a Glasgow con il primato personale di 52.48. In una stagione indoor interlocutoria come non mai, alla luce della cancellazione dei Mondiali al coperto di Nanchino (Cina) per i timori legati al Coronavirus, ogni gara è una tappa verso gli eventi all’aperto. Alle 20.25 – iscrizione alla mano – dovrebbe incontrare la più piccola delle sorelle olandesi De Witte (Laura) e la svedese campionessa europea di Helsinki 2012 Moa Hjelmer.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
ISCRITTI/Entries

Raphaela Lukudo (foto Colombo/FIDAL)

Condividi con

Seguici su:






Source link