Seleziona una pagina


23 Febbraio 2020

In DIRETTA TV su RaiSport+HD il pomeriggio della seconda giornata ai Campionati Italiani indoor di Ancona. La saltatrice in alto centra lo standard olimpico (in aggiornamento)

 

Seconda giornata dei Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona, dalle 16 alle 17.55 la diretta tv su RaiSport+HD. Filippo Tortu (Fiamme Gialle) sigla il miglior tempo nelle semifinali dei 60 metri: 6.71.

CLICCA QUI – GUARDA LA DIRETTA SU RAISPORT

VALLORTIGARA CHE RITORNO – Bentornata Elena Vallortigara! All’esordio stagionale, l’azzurra dell’alto si assicura lo standard d’iscrizione per i Giochi olimpici di Tokyo, saltando 1,96 al primo tentativo: è la seconda misura in carriera, il miglior esordio personale di sempre e le vale il quinto posto dell’anno in una specialità che prende sempre più quota. Ma soprattutto le infonde tanta fiducia dopo un 2019 mai decollato. La saltatrice dei Carabinieri, capace di 2,02 nel luglio del 2018 in Diamond League a Londra, dimentica i guai alla caviglia destra che ne hanno tormentato gli ultimi mesi e si ripropone su misure di spessore internazionale, accarezzando anche i due metri: li prova per tre volte e il terzo tentativo – in particolare – non è da buttar via. La 28enne vicentina allenata a Siena da Stefano Giardi indossa la maglia tricolore già a 1,92, quota superata al primo assalto, decisiva in negativo invece per Alessia Trost (Fiamme Gialle), che però capitalizza passi in avanti e un centimetro in più sullo stagionale (1,90). Chi si ritrova è Erika Furlani (Fiamme Oro) tornata a 1,90 dopo tre anni. “Sono venuta qui per un sogno a cinque cerchi – racconta Vallortigara – Sono felice di essere tornata ad attaccare i due metri, contenta di aver superato un periodo difficile”. Si riparte da qui.

VIDEO | INTERVISTA A ELENA VALLORTIGARA

400 – Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) torna campionessa italiana dei 400 dopo tre anni. Tattica perfetta: passa in testa al giro di boa e nel finale non si fa sorprendere da Raphaela Lukudo (Esercito) che l’aveva beffata nelle ultime due edizioni. L’ostacolista azzurra, colonna della staffetta 4×400, scende sotto i 53 secondi (52.82) e non lascia scampo alla collega di quartetto Lukudo (53.10). Rebecca Borga (Fiamme Gialle) prova a inseguire dopo un contatto con Maria Enrica Spacca (Carabinieri) a metà gara ed è terza con 54.44. Al maschile Giorgio Trevisani (Studentesca Rieti Milardi) ci crede, passa avanti alla corda, resta in testa fino all’ingresso nel rettilineo finale, ma nella ‘volatona’ finale di gruppo ha più benzina il campione in carica Michele Tricca (Fiamme Gialle) che si ripete con 48.01. Il tricolore juniores Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) prova a completare la rimonta ed è secondo (48.26) e precede Mattia Casarico (Cus Pro Patria Milano, 48.38). 

TRIPLO – La novità è Edoardo Accetta (Atl. Virtus Cr Lucca), triplista e videomaker. Il 25enne lombardo dell’Atletica Virtus Cr Lucca indirizza la gara con il 16,50 iniziale e poi aggiorna di nuovo il primato personale fino a 16,62, migliore misura italiana dell’anno, 34 centimetri in più del proprio limite. Ne fa le spese Andrea Dallavalle (Fiamme Gialle) che trova buone assi di battuta ma non sfonda (16,53). Il terzo posto si decide in un centimetro: Samuele Cerro (Enterprise Sport&Service) con 16,47 lo strappa a Tobia Bocchi (Carabinieri, 16,46). 

3000 – La capolista stagionale Federica Del Buono (Carabinieri) rinuncia per un fastidio a una caviglia avvertito venerdì. I 3000 metri sono terreno di conquista per le mezzofondiste dell’Esercito: Elisa Bortoli (9:16.50, primato personale di quasi cinque secondi) controlla e poi affonda il colpo negli ultimi cento metri, prendendo di infilata la compagna di squadra Elisa Palmero (9:17.33) e stacca anche Federica Zanne (9:22.02).

RISULTATI/ResultsFOTO/Photos (Colombo/FIDAL)ORARIO/TimetableI CAMPIONI DEL 2019 – TUTTE LE NOTIZIE

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link