Seleziona una pagina


12 Marzo 2020

Annullate le finali Ncaa indoor: niente gare per l’astista in Division I ad Albuquerque e per lo sprinter sui 200 metri a Birmingham nella seconda serie

 

AGGIORNAMENTO GIOVEDÌ 12 MARZO ORE 22.00
In un periodo di stop delle competizioni in Italia, con eventi annullati in tutta Europa per l’emergenza Coronavirus, si ferma anche l’attività dell’atletica leggera negli Stati Uniti. Nel weekend, quindi, non andrà in scena l’ultimo appuntamento della stagione indoor per alcuni atleti azzurri, quello con le finali NCAA di venerdì 13 e sabato 14 marzo. Sarebbe stata in gara nella prima divisione l’astista Helen Falda, ad Albuquerque, nel New Mexico, dove la 24enne torinese approdava dopo aver incrementato quest’anno il personale indoor con 4,36 diventando la sesta italiana di sempre in sala. La piemontese dell’Atletica Brescia 1950, portacolori dei Coyotes di South Dakota, avrebbe cercato di migliorare il settimo posto della scorsa estate.

La Division II a Birmingham, in Alabama, aveva in programma la presenza di Diego Pettorossi. Il giovane sprinter, che ha partecipato nel 2019 agli Europei under 23, dall’inizio di quest’anno si è trasferito alla Angelo State University, in Texas, e ha già corso in 21.09 sui 200 metri al coperto. Per il 23enne della Sef Virtus Emilsider Bologna ci sarebbero state batterie ed eventuale finale dei 200 e una frazione nella staffetta 4×400 metri. Nell’asta si erano qualificate due atlete italiane: Elena Bisotto (Aristide Coin Venezia 1949), studentessa a Missouri Southern State che è salita di recente a 4,04, e Virginia Scardanzan (Atl. Silca Conegliano), attualmente alla Washburn University. Nel triplo Miriam Zanovello (Cus Torino/West Texas A&M), mentre sugli 800 metri Sintayehu Vissa (Gs Valsugana Trentino/Saint Leo).

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link