Seleziona una pagina


01 Marzo 2019

Iniziate le gare della prima giornata della rassegna continentale in sala. Tra pista e pedane, oggi saranno 13 gli azzurri impegnati.

 

IN AGGIORNAMENTO

Sotto il tetto della Emirates Arena, hanno preso il via i trentacinquesimi Campionati Europei indoor. Mattinata dedicata alle qualificazioni, con cinque azzurri subito impegnati. Il primo è Marcell Jacobs nel lungo (ore 11 italiane), a seguire Leonardo Fabbri nel turno eliminatorio del getto del peso (12:30), Raphaela Lukudo e Ayomide Folorunso nelle batterie dei 400 metri (13:25), e Gianmarco Tamberi nelle qualificazioni dell’alto (13:30). 

Lungo uomini
Comincia male, purtroppo, la giornata italiana a Glasgow. Marcell Jacobs, accreditato della terza misura tra gli iscritti, mette in fila tre nulli e chiude la qualificazione privo di una misura valida, fuori dalla finale. La delusione è accentuata dallo score necessario per accedere al turno delle medaglie: un modesto 7,64. La gara si sviluppa nell’arco di poco più di 45 minuti. Al via, una defezione imprtante: quella dell’albanese Izmir Smajlaj, campione europeo a Belgrado 2017, che non si presenta in pedana. La misura da centrare per l’ammissione alla finale fissata a 7,90. Marcell Jacobs apre purtroppo con un nullo nel primo tentativo, come il favorito, il greco Tentoglou. A guidare appaiati, con 7,86, il polacco Jaszczuk e l’ucraino Nykyforov. Purtroppo nella seconda prova l’azzurro commette ancora un nullo, finendo schiacciato nell’angolo dell’ultima, e unica, possibilità ancora a disposizione per centrare la promozione. Tentoglou si riscatta, atterrando a 8,01, superato nel terzo round solo dall’ucraino Nykyforov, 8,03. Ci vorrebbe un guizzo, ma la luce di Jacobs si spegne definitivamente: la bandiera rossa si alza per lui anche nell’ultima prova. Lo stacco è ampiamente di sicurezza (completamente al di fuori dell’asse di battuta), ma il salto che ne risulta è troppo corto per sperare nell’ottava piazza, tanto che Jacobs, deluso, finisce per annullarlo. L’ucraino Mazur è l’ultimo dei promossi, con 7,64, mentre il britannico Sayers è l’unico eliminato a far registrare una misura valida, 7,57.

 

STARTLISTFOTO/Photos – ISCRITTI/EntriesLA SQUADRA ITALIANA/Italian TeamORARIO/TimetableTUTTE LE NOTIZIE/NewsGLI ORARI DEGLI AZZURRI – LA PAGINA EA SUGLI EUROPEISTATISTICS HANDBOOK (PDF)IL SITO DEL COMITATO ORGANIZZATORE

LE SCHEDE DELLA SQUADRA ITALIANA (PDF)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link