Seleziona una pagina


11 Luglio 2020

Notizie in aggiornamento dai meeting di oggi: lo sprinter avvicina il personale nella batteria dei 100 metri a Bulle, l’allieva Rachele Mori 68,12 nel martello a Siena

 

Un lungo sabato di competizioni nei meeting italiani, con tanti azzurri all’esordio. A Rieti è il giorno del debutto all’aperto di Marcell Jacobs (Fiamme Oro) nei 100 metri per un doppio sprint: batteria alle 16.55 e finale alle 18.30. A Vicenza primi lanci di Leonardo Fabbri (Aeronautica) nel peso, dalle ore 20.45. Tra gli altri atleti attesi, a Rieti il quattrocentista Matteo Galvan (Fiamme Gialle) nei 300 metri, la velocista Gloria Hooper (Carabinieri, 100 e 200), Raphaela Lukudo (Esercito, per un test su 100 e 300 metri) e nei 400 ostacoli Mario Lambrughi (Atl. Riccardi Milano 1946). Nella riunione veneta Laura Strati (Atl. Vicentina) sulla pedana del lungo, Sara Fantini (Carabinieri) nel martello e Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) nel peso, invece per la discobola Daisy Osakue (Fiamme Gialle) sarà la seconda uscita dopo il 58,21 di domenica scorsa a Novara.

IN SVIZZERA – Prima volata dell’anno sui 100 metri per lo sprinter Luca Lai che corre in 10.32 con vento favorevole ma entro la norma (+1.9) nella batteria a Bulle, in Svizzera, al secondo posto dietro all’elvetico Silvan Wicki (10.23). È il secondo tempo in carriera per il 28enne velocista sardo, autore di un 10.24 nella scorsa estate a La Chaux-de-Fonds prima di piazzarsi terzo agli Assoluti di Bressanone con 10.44. Nell’ultima stagione indoor il portacolori dell’Athletic Club 96 Alperia è sceso a 6.57 sui 60 al coperto, diventando il sesto italiano di sempre nella distanza in cui ha vinto il titolo tricolore nel 2019. La finale al Meeting de la Gruyère è in programma alle ore 14.50. [RISULTATI/Results]

SIENA – Ricomincia l’attività in Toscana e il primo test di allenamento certificato è quello del mattino a Siena, dedicato a salti e lanci. Nel martello inizia la stagione estiva dell’allieva Rachele Mori che parte da 68,12 con l’attrezzo di categoria da 3 chilogrammi. L’azzurrina arriva così a poco più di un metro dal personale di 69,24 che un anno fa, a Baku, l’ha portata a conquistare la medaglia d’argento al Festival olimpico della gioventù europea. Intanto la 17enne dell’Atletica Livorno (lo zio è Fabrizio Mori, ex iridato dei 400 ostacoli) riesce a incrementare il primato stagionale che era di 66,07 ottenuto all’inizio di febbraio mentre sempre durante l’inverno, con il martello da 4 kg, aveva superato la migliore prestazione italiana under 18 con 60,95. (ha collaborato Andrea Bruschettini) [RISULTATI/Results]

(in aggiornamento)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link