Seleziona una pagina


01 Agosto 2020

Nuovo progresso della martellista azzurra, ancora oltre i settanta metri. Osakue 59,98 nel disco. A Firenze nelle multiple in testa Gerevini e Dester con prestazioni in linea con il personale

 

Altra gara e altro record personale di Sara Fantini. Continuano i progressi della martellista che lancia 70,63 a Livorno e aggiunge sette centimetri al 70,56 di sabato scorso a Castiglione della Pescaia. Sulla pedana dove nel 2019 aveva superato i 70 metri per la prima volta in carriera, con 70,30 in quell’occasione, ancora un miglioramento per la 22enne emiliana dopo una settimana di raduno federale a Grosseto. Nella passata stagione la portacolori dei Carabinieri, che consolida il quarto posto nelle liste italiane alltime, ha conquistato la medaglia di bronzo agli Europei under 23 prima di indossare la maglia azzurra ai Mondiali di Doha. Si comporta bene anche Daisy Osakue. All’ultimo lancio la discobola delle Fiamme Gialle con 59,98 incrementa nettamente il primato stagionale di 58,60 realizzato sette giorni fa. Al maschile nel martello Simone Falloni (Aeronautica) con 72,90 torna a crescere rispetto all’ultima uscita come il giovane Giorgio Olivieri (Carabinieri), 72,07. Nel disco Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) conquista di nuovo il successo con 59,03, stavolta senza mettere a segno un “over 60” che era arrivato a Castiglione della Pescaia (60,16) nello scorso weekend. Secondo posto anche oggi per Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) che spedisce l’attrezzo a 58,28, mentre è terzo Alessio Mannucci (Atl. Livorno) con 56,26. Sulla pedana del giavellotto con 52,80 è la junior Federica Botter (Atl. Brugnera Friulintagli) a sconfiggere le più esperte avversarie a cominciare da Zahra Bani (Fiamme Azzurre, 51,91), terza Sara Jemai (Esercito, 51,82). Tra le under 18 brilla l’allieva Rachele Mori (Atl. Livorno): 69,24 per eguagliare il proprio limite con il martello di categoria da 3 kg. [RISULTATI/Results]

IN FINLANDIA – Trasferta all’estero per Yassin Bouih. Al meeting di Kuortane il mezzofondista delle Fiamme Gialle apre la sua stagione outdoor con 3:41.65 sui 1500 metri, in settima posizione nella gara vinta dal belga Ismael Debjani (3:38.57). È la quinta prestazione in carriera dell’azzurro, a poco più di due secondi dal personal best ottenuto nel 2019. [RISULTATI/Results]

FIRENZE – Nella prima edizione del Meeting 12+12 Epta-Deca di prove multiple, al campo Bruno Betti di Firenze, in testa Sveva Gerevini e Dario Dester al termine del day 1. L’azzurra comanda a quota 3445 punti nell’eptathlon dopo aver avvicinato il record personale in tre gare su quattro: 13.93 (+0.5) sui 100 ostacoli, a sei centesimi dal proprio limite, e 12,37 nel peso (sfiorando il suo primato di 12,44) fino a 23.92 (+0.9) sui 200 metri, a un soffio dal 23.87 della scorsa stagione. Meno brillante solo nell’alto con 1,64, in attesa della seconda giornata: al momento la proiezione vede la 24enne della Cremona Sportiva Atletica Arvedi a 40 punti dal personal best (5907 agli Assoluti di Bressanone). Il ventenne compagno di club Dester, con un parziale di 4042 nel decathlon, è invece in vantaggio di 20 lunghezze sulla tabella di marcia del recente 7457 a Casalmaggiore. Spicca il personale di 13,75 nel peso, ma anche il notevole 48.68 sui 400 dopo aver aperto con 10.92 ventoso (+2.3) nei 100, quindi 7,09 (+0.7) nel lungo ma nell’alto non va oltre 1,93.

Al femminile secondo posto provvisorio di Eleonora Ferrero (Cus Genova, 2995) e terza la junior Elisa Tosetto (Safatletica Piemonte) salita nell’alto a 1,73 con ben sette centimetri di progresso mentre Federica Palumbo (Us Sangiorgese) non ancora al top nelle specialità di corsa, sceglie di non completare i 200 metri. Tra gli uomini Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana, 3988) e Jacopo Zanatta (Silca Ultralite Vittorio Veneto, 3775), entrambi ritrovati dopo un periodo di problemi fisici, inseguono il leader. Partenza sprint di Naidon con 10.83 (+2.3) nei 100, poi 7,30 (+2.3) ma anche 7,28 regolare (+1.0) nel lungo, per chiudere con il personale di 50.14 sui 400 metri. Nel peso è entrato in azione come previsto l’azzurro Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) firmando il personale di 13,84. [RISULTATI/Results]

GEMONA – Nell’edizione inaugurale di Gemona Jump Development, l’evento dedicato al salto in alto giovanile, la 17enne Idea Pieroni (Atl. Virtus Cr Lucca) si aggiudica la competizione femminile a quota 1,84. A Gemona del Friuli (Udine) con 1,81 riescono a migliorarsi la ventenne Marta Morara (Atl. Lugo) e la junior Giada De Martino (Toscana Atl. Empoli Nissan), rispettivamente con uno e due centimetri di progresso. Il vincitore tra gli uomini è Manuel Lando (Atl. Vicentina), 20 anni da compiere martedì, che salta 2,11 per battere il 16enne sloveno Sandro Tomassini (2,09) e Nicholas Nava (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 2,00) in una gara condizionata da un fastidioso vento.

MOLFETTA – A due centimetri dal primato stagionale Daniele Greco (Fiamme Oro). Nel triplo, a Molfetta (Bari), l’ex campione europeo indoor atterra a 15,87 (-0.4) sulla pedana dove aveva esordito due setttimane fa con 15,89. Si riporta in quota nell’asta Luigi Robert “Gino” Colella (Fiamme Gialle) che supera la misura di 5,32. [RISULTATI/Results]

NARNI – Debutto all’aperto nel 2020 della pesista Sydney Giampietro. A Narni (Terni) la miglior misura di giornata per la 21enne delle Fiamme Gialle è di 15,21. [RISULTATI/Results]

CAGLIARI – Nei campionati regionali, a Cagliari, festeggia il record personale Massimiliano Luiu (Lib. Atl. Sassari). Il 18enne saltatore in alto, con 2,13 alla prima prova, cresce di due centimetri e si lascia alle spalle l’infortunio invernale. [RISULTATI/Results]

VILLASANTA – In forma il giovane ostacolista Paolo Gosio (Atl. Vallecamonica) che a Villasanta (Monza e Brianza) si migliora nei 110hs allievi con 13.84 (+1.8). Un progresso di due decimi abbondanti per il tricolore indoor di categoria, ormai alle soglie della top ten nazionale under 18 di sempre. Tra gli juniores il campione italiano in sala Franck Brice Koua (Cus Pro Patria Milano), all’esordio stagionale, non va oltre 14.70 (+1.5). Nei 1500 metri lo junior Alain Cavagna (Atl. Valle Brembana) scende a 3:49.38 seguito dal fratello e compagno di club Nadir Cavagna (3:50.33). [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link