Seleziona una pagina


03 Marzo 2019

Nella sessione conclusiva degli Europei indoor in gara Vicenzino (lungo), Forte (Triplo) e le 4×400 con Lukudo, Folorunso, Bazzoni, Milani (donne) e Leonardi, Tricca, Lopez, Aceti (uomini)

 

Ultima sessione di gare a Glasgow per gli Europei indoor. Tra gli azzurri sono in finale la lunghista Tania Vicenzino, il triplista Simone Forte e le staffette 4×400 con le seguenti formazioni. Donne: Raphaela Lukudo, Ayomide Folorunso, Chiara Bazzoni e Marta Milani. Uomini: Giuseppe Leonardi, Michele Tricca, Brayan Lopez e Vladimir Aceti.

Il programma è in pieno svolgimento. Sorpresa nei 60hs maschili: l’oro va al cipriota MIlan Trajkovic, che beffa il favorito numero uno, il francese Pascal Martinot-Lagarde, per un solo centesimo di secondo (7.60 contro 7.61). Bronzo ancora francese, con Aurel Manga (7.63); fuori dal podio l’argento olimpico delle barriere alte, lo spagnolo Orlando Ortega (7.64). Tra le donne, nella stessa gara, l’oro lo conquista l’olandese Nadine Visser, il cui 7,87 vale la miglior prestazione europea dell’anno; battuta nettamente la tedesca Cynthia Roleder, l’oro di Belgrado 2017, seconda con 7.97; bronzo alla bielorussa Herman (8.00).

IN AGGIORNAMENTO

Lungo donne – Finale
C’è una donna in maglia azzurra nella finale europea del lungo. E’ Tania Vicenzino, abile a conquistare ieri, in qualificazione, il diritto di giocarsi il turno decisivo grazie al primato personale portato a 6,68. Già dal primo turno si atterra molto lontano: la bielorussa Nastassia Mironchyk sorprende tutti arrivando a 6,93 (primato personale, aveva 6,84 in sala ma anche 7,08 all’aperto), tre centimetri oltre il 6,90 della favoritissima, la serba Ivana Spanovic, oro nelle ultime due edizioni. Tania Vicenzino esordisce con un discreto 6,42, per il quarto posto parziale. Nel secondo giro non accade nulla di rilevante (Vicenzino mette a referto un salto errato a 6,01), con ben sei nulli tra tutte le finaliste. Tre avversarie superano l’azzurra nel terzo turno, facendola scivolare al settimo posto a metà competizione (il quarto salto, è misurato a 6,40). L’inversione dell’ordine di chiamata porta la Vicenzino immediatamente in pedana per il quarto giro: il responso dei giudici è 6,41, ovvero il terzo salto a cavallo dei 6,40 (6,42; 6,40; 6,41). L’uctaina Bekh-Romanchuk, nel frattempo, mette a segno un notevole 6,84 e si accomoda sul terzo gradino del podio.

TV E STREAMING – Gli Europei indoor di Glasgow saranno trasmessi integralmente in diretta streaming su Rai Sport web. Orari: domenica 3 marzo 18.55-22.00. In tv su Rai Sport: domenica 3 marzo 23.00-1.00. Diretta tv su Eurosport 1-2: domenica 3 marzo 18.45-22.00. Diretta streaming integrale su Eurosport Player.

RISULTATI/ResultsFOTO/Photos – ISCRITTI/EntriesLA SQUADRA ITALIANA/Italian TeamORARIO/TimetableTUTTE LE NOTIZIE/NewsGLI ORARI DEGLI AZZURRI – LA PAGINA EA SUGLI EUROPEISTATISTICS HANDBOOK (PDF)IL SITO DEL COMITATO ORGANIZZATORE

LE SCHEDE DELLA SQUADRA ITALIANA (PDF)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link