Seleziona una pagina


06 Marzo 2019

Sabato 9 e domenica 10 marzo nel Torinese si disputa la rassegna tricolore di corsa campestre. In palio i titoli italiani individuali e di società per tutte le categorie.

 

di Myriam Scamangas (FIDAL Piemonte)

Grandi numeri per la Festa del Cross 2019. Più di 2700 gli atleti gara, oltre 2500 gli iscritti al Campionato italiano di corsa campestre che sabato 9 e domenica 10 marzo troverà casa al parco della Mandria, nella città di Venaria Reale alle porte di Torino, dopo essersi disputato per tre anni di seguito a Gubbio, in Umbria. Numeri importanti per un’edizione da record, nettamente in aumento rispetto ai circa 2000 dell’edizione 2018, anche per l’introduzione nel programma di quest’anno del cross corto maschile (156 iscritti) e femminile (67 iscritti). La gara più partecipata, come nelle scorse stagioni, è la prova assoluta maschile sui 10 km che conta 360 iscritti, seguita da quella allievi con 313 atleti al via, 263 gli juniores. 273 le atlete al via della prova assoluta femminile su 8km, 241 le allieve mentre 140 le juniores. Paritaria la partecipazione dei cadetti con 147 maschi e 143 femmine al via, in rappresentanza anche delle 21 regioni. Prime a scendere in gara sul percorso della Mandria le staffette, già al pomeriggio del sabato. Anche in questo caso, molte le squadre iscritte: 39 maschili e 18 femminili per il campionato assoluto. Nella categoria master addirittura 87 le squadre maschili, 30 quelle femminili. Oltre ai titoli individuali si corre anche per il campionato di società. In sintesi dunque 8 titoli nazionali in palio (4 maschili e 4 femminili) nelle diverse categorie (assoluti, promesse, juniores e allievi) e altrettanti di club (combinata, assoluti, juniores, allievi) oltre alle competizioni riservate ai cadetti (individuali e per regioni, compresa la combinata) suddivisi nelle 21 rappresentative regionali. Attesi alcuni dei big azzurri, a cominciare dalla campionessa europea under 20 Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) con i medagliati nella rassegna continentale all’aperto Yeman Crippa (Fiamme Oro) e Yohanes Chiappinelli (Carabinieri), che difenderà il titolo tricolore assoluto di cross.

LA PRESENTAZIONE – Soddisfazione da parte del Comitato Organizzatore Passion for Cross Country Parco La Mandria questa mattina in conferenza stampa nel presentare i dati dell’evento. Nelle parole del presidente del COL, l’olimpionico Maurizio Damilano, e del direttore organizzativo Paolo Germanetto, la certezza che si tratterà di un evento importante, con grandi numeri ma soprattutto con una splendida scenografia, quella del Parco La Mandria e della Reggia di Venaria, che sarà certamente un volano positivo per la candidatura ai Campionati Europei di corsa campestre del 2021. Alla conferenza stampa di questa mattina alla Reggia di Venaria sono poi intervenuti la presidente FIDAL Piemonte Rosa Maria Boaglio, a testimoniare la vicinanza e la partecipazione del territorio e dell’atletica piemontese all’evento, e la Città di Venaria Reale rappresentata dall’assessore allo sport Antonella D’Afflitto. Presenti anche i vertici del parco La Mandria: il presidente Luigi Chiappero e la direttrice Stefania Grella, che hanno insistito sulla grande opportunità per il parco di farsi conoscere non solo sul territorio locale ma in tutta Italia attraverso la vetrina della Festa del Cross. Grande sostenitore dell’evento poi la Regione Piemonte, cui appartiene il Parco La Mandria in qualità di parco regionale.

IL PARCO LA MANDRIA – Con la sua superficie complessiva di 6300 ettari, fu uno dei primi parchi regionali d’Italia, istituito dalla Regione Piemonte nel 1978. Area naturale protetta, vanta una media di 500.000 visitatori annuali, 90 km complessivi di percorsi ciclabili e podistici, di cui 45 km aperti al pubblico gratuitamente, cui si sommano percorsi certificati e omologati per la corsa di 4-10-15 km. Al suo interno Vittorio Emanuele II, primo re d’Italia, fece costruire il Castello della Mandria che istituì a dimora della moglie morganatica Rosa Vercellana (la Bela Rosin). Borgo Castello è stato definito dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità e, in occasione dell’Expo 1961 ospitò la Regina Elisabetta II d’Inghilterra in visita in Italia. Nel 1976 la tenuta venne venduta alla Regione Piemonte che, nel 1978, la istituì in parco, uno dei primi parchi regionali in Italia.

IL PERCORSO – È stato realizzato nell’area di Borgo Castello, a circa 1500 metri dall’ingresso della Reggia di Venaria. È un circuito permanente per tutto il periodo invernale molto tecnico e spettacolare, con la peculiarità unica di porre riferimenti ogni 100 metri lungo uno sviluppo di 2 km.

APERTURA – La cerimonia di apertura si svolgerà sabato 9 marzo a partire dalle ore 18.00 alla Reggia di Venaria Reale: una cornice unica, patrimonio UNESCO, sesto sito museale più visitato d’Italia. Le rappresentative regionali under 16 sfileranno dentro la Reggia, con partenza dalla Sala di Diana, e, attraverso la Galleria Grande, termineranno il loro percorso nella Cappella di Sant’Uberto, luogo di ritrovo per tutte le autorità. Sull’altare della Cappella sarà collocato il braciere la cui accensione, insieme al giuramento dell’atleta, darà ufficialmente il via alla Festa del Cross.

CONVEGNO TECNICO – Sabato 9 marzo alle ore 9.00 nella Sala Carrozze di Borgo Castello nel parco La Mandria, a pochi metri dal campo gara, è in programma un convegno tecnico sul tema “Correre? Gesto semplice, miscela complessa…”. L’incontro formativo, vedrà come relatori Renato Canova (“Allenamento in quota: fisiologia, utilità, precauzioni, metodologia”), Claudio Pannozzo (“Lo sviluppo neuromuscolare nelle discipline di endurance”) e Tito Tiberti (“Mezzofondo prolungato, cross, strada, montagna: territori di confine”). Moderatore del convegno sarà Gianni Crepaldi, collaboratore tecnico nazionale del settore endurance, così come Pannozzo, mentre Tiberti è team manager delle squadre nazionali. In chiusura anche una breve presentazione della XXIV Corsa Internazionale Oderzo Città Archeologica che negli ultimi due anni ha ospitato un incontro internazionale U20 di corsa su strada.

IL RICORDO – Maura Viceconte, l’ex maratoneta primatista italiana dei 10.000 metri in pista ed ex primatista della maratona, scomparsa lo scorso 10 febbraio, era parte del Comitato Organizzatore della Festa del Cross nonché una delle anime del Centro di Allenamento La Mandria. FIDAL e Comitato Organizzatore Passion for Cross Country, dopo averla ricordata nel corso della conferenza con la proiezione del trailer del docufilm “La vita è una Maratona. La corsa il mio modo di vivere”, hanno annunciato di voler intitolare alla sua memoria il premio per la prima donna italiana della classifica assoluta. Analogamente, il premio per il primo uomo italiano della classifica assoluta sarà intitolato a chi tante interviste sui campi di cross in Italia e in giro per l’Europa ha registrato e trascritto: Alessio Giovannini, amico e colonna portante dell’ufficio stampa FIDAL scomparso nel mese di gennaio.

TV – La Festa del Cross 2019 sarà trasmessa in diretta su RaiSport domenica 10 marzo dalle ore 13.30 alle 15.00.

IL PROGRAMMA

Sabato 9 marzo
14.15 Staffetta donne assolute e master 8 km (4×1 giro)
15.15 Staffetta uomini assoluti 8 km
16.00 Staffetta uomini master 8 km
18.00 Cerimonia di apertura

Domenica 10 marzo
9.30 Cadette (2 km)
9.50 Cadetti (3 km)
10.10 Allieve (4 km)
10.45 Allievi (5 km)
11.15 Juniores donne (6 km)
11.55 Juniores uomini (8 km)
12.40 Cross corto seniores-promesse donne (3 km)
13.05 Cross corto seniores-promesse uomini (3 km)
13.30 Seniores-promesse donne (8 km)
14.20 Seniores-promesse uomini (10 km)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
ISCRITTI/Entries

Le autorità e gli ospiti intervenuti alla presentazione (foto Benedetto/Organizzatori)

Condividi con

Seguici su:






Source link