Seleziona una pagina


08 Marzo 2019

L’oro europeo under 20 Battocletti al via nei Campionati Italiani di corsa campestre a Venaria Reale (Torino), con 2500 atleti in gara nel weekend del 9-10 marzo. DIRETTA RaiSport e atletica.tv

 

di Luca Cassai

Numeri record per la Festa del Cross, che nel weekend di sabato 9 e domenica 10 marzo animerà i prati del parco La Mandria a Venaria Reale. Nella località alle porte di Torino, saranno al via più di 2500 atleti tra cui quasi mille donne. In palio i titoli italiani di corsa campestre in tutte le categorie e si comincia sabato pomeriggio con le staffette assolute e master, seguite dalla cerimonia d’apertura dove sfileranno le 21 rappresentative regionali della rassegna nazionale cadetti. Domenica mattina toccherà poi alle competizioni che proclameranno in tutto 25 campioni italiani: 14 individuali, suddivisi tra uomini e donne, e 8 per società, compreso quello per club in base alla classifica complessiva, oltre ai 3 nel Trofeo cadetti che prevede anche la combinata. Al femminile attesa nella prova juniores Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre), campionessa europea under 20 nello scorso dicembre a Tilburg, con tre delle azzurrine che insieme a lei hanno sfiorato il podio continentale di categoria a squadre. Si preannunciano combattute le gare per il successo assoluto, che avranno diverse pretendenti alla vittoria nel cross di 8 km a cominciare da Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana Rovereto), seconda italiana di sempre nei 3000 siepi, e dalla tricolore under 23 in carica Francesca Tommasi (Esercito), ma è molto aperta la sfida anche nel cross corto di 3 chilometri.

ISCRITTI/EntriesORARIO/TimetableTUTTE LE NOTIZIE/News

CROSS ASSOLUTO e PROMESSE (8 km) – In tante proveranno a inserirsi nella lotta per il podio della gara assoluta. Dopo i risultati già ottenuti su pista, raggiungendo la finale europea della scorsa estate nei 3000 siepi a Berlino, e anche su strada, con il debutto convincente nella mezza maratona tricolore a Foligno, la 23enne Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana Rovereto) è alla ricerca di un risultato significativo anche nel cross, che all’inizio dell’anno l’ha vista settima nel classico Campaccio. Al via alcune delle azzurre agli Europei di campestre, come l’emiliana Christine Santi (Esercito) che a Tilburg ha corso la prova senior e la 22enne Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), poi ottava all’ultima Cinque Mulini. Tra le iscritte l’ex tricolore Elena Romagnolo (Cus Pro Patria Milano) con due recenti vincitrici: Silvia La Barbera (Caivano Runners) e Federica Dal Ri (Esercito), che hanno conquistato il titolo rispettivamente nel 2016 e 2017, mentre non saranno in gara la campionessa uscente Martina Merlo (Aeronautica) in ripresa da un infortunio, Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), Giulia Viola (Fiamme Gialle) frenata dall’influenza e la maratoneta azzurra Catherine Bertone (Atl. Sandro Calvesi). Possibili outsider Roberta Ciappini (La Recastello Radici Group) e la pugliese Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena). Nella gara under 23 difenderà il titolo Francesca Tommasi (Esercito). Al rientro dal problema fisico che le ha impedito di partecipare all’Eurocross, la ventenne veronese punterà anche a una posizione di vertice a livello assoluto ma per il titolo promesse dovrà guardarsi dall’assalto di Federica Zanne e Mara Ghidini, entrambe dell’Atletica Brescia 1950 Ispa Group e azzurre di categoria a Tilburg, ma pure dell’altra veneta Ilaria Fantinel (Esercito) e della torinese Michela Cesarò (Carabinieri).

CROSS CORTO ASSOLUTO e PROMESSE (3 km) – Tutta da decifrare la campestre in versione corta, nuovamente introdotta dopo i precedenti andati in scena tra il 1998 e il 2006. Una gara adatta alle mezzofondiste veloci che presenta al via Elisa Bortoli (Esercito), terza nei 1500 della rassegna tricolore indoor, e la siepista Laura Dalla Montà (Assindustria Sport Padova) insieme a Chiara Casolari (La Fratellanza 1874 Modena), azzurra nella staffetta europea del 2017, e Sveva Fascetti (Acsi Italia Atletica).

Tra le promesse, in lizza anche per il titolo assoluto, spicca il nome di Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) che dopo il rientro vincente sui 3000 indoor di categoria si è imposta nello scorso weekend al cross di Fiorano al Serio. Ma si candidano per il podio di categoria, già conquistato in sala, anche Elisa Cherubini (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) ed Elisa Palmero (Atl. Pinerolo), oltre a Micol Majori (Pro Sesto Atletica) e a una specialista di distanze più lunghe come Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano). Non sarà invece ai nastri di partenza la tricolore dei 1500 metri Giulia Aprile (Esercito).

JUNIORES (6 km) – È una delle gare più interessanti dell’intero weekend, per la presenza della campionessa europea under 20 Nadia Battocletti. La 18enne trentina delle Fiamme Azzurre ha continuato a impressionare positivamente in tutte le uscite agonistiche del nuovo anno: dal sesto posto nel Campaccio al quarto della Cinque Mulini, dove è stata in assoluto la migliore delle italiane. Poi due brillanti gare in sala, con il tricolore di categoria nei 1500 e il primato italiano juniores realizzato agli Assoluti nei 3000 metri. Ora il ritorno nel cross, verso la partecipazione ai prossimi Mondiali del 30 marzo a Aarhus, in Danimarca. Ma intanto vanno seguiti i progressi delle altre azzurrine: Ludovica Cavalli (Trionfo Ligure), Martina Cornia (La Fratellanza 1874 Modena) e la trentina Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra), oro continentale di corsa in montagna, tutte nella squadra che a Tilburg si è piazzata quinta mancando però il podio di appena due punti. Attenzione poi a Beatrice Mallozzi e Costanza Arpinelli, triatlete dell’Area Lbm Sport Team che nella scorsa edizione di Gubbio sono finite seconda e terza, senza dimenticare l’ex campionessa allieve Elisa Ducoli e Sophia Favalli, bresciane dell’Us Quercia Trentingrana.

ALLIEVE (4 km) – Pronostico incerto tra le under 18. Nella scorsa stagione la romana Livia Caldarini (Studentesca Rieti Milardi) e l’altoatesina Katja Pattis (Südtirol Team Club) sono arrivate ai piedi del podio, ma la 15enne umbra Melissa Fracassini (Atl. Arcs Cus Perugia) ha già fatto suo quest’anno il titolo dei 1500 indoor. Da seguire quindi tra le altre Susanna Marsigliani (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) e Giulia Bellini (Freezone).

CADETTE (2 km) – Un anno fa la piemontese Greta Michieli (Borgaretto 75) vinse il tricolore al primo anno di categoria e quindi potrà puntare al bis. Non solo quello individuale, ma anche a squadre insieme a Noemi Bogiatto (Atl. Saluzzo) e Adelaide Badini Confalonieri (Cus Torino), nella top ten della scorsa stagione. Dovranno però vedersela con un folto gruppo di avversarie guidato dalla friulana Elisa Gortan (Us Aldo Moro Paluzza).

IL PROGRAMMA

Sabato 9 marzo
14.15 Staffetta donne assolute e master 8 km (4×1 giro)
15.15 Staffetta uomini assoluti 8 km
16.00 Staffetta uomini master 8 km
18.00 Cerimonia di apertura

Domenica 10 marzo
9.30 Cadette (2 km)
9.50 Cadetti (3 km)
10.10 Allieve (4 km)
10.45 Allievi (5 km)
11.15 Juniores donne (6 km)
11.55 Juniores uomini (8 km)
12.40 Cross corto seniores-promesse donne (3 km)
13.05 Cross corto seniores-promesse uomini (3 km)
13.30 Seniores-promesse donne (8 km)
14.20 Seniores-promesse uomini (10 km)

TV – La Festa del Cross 2019 sarà trasmessa in diretta su RaiSport domenica 10 marzo dalle ore 13.30 alle 15.00. Le altre gare della domenica saranno in diretta su atletica.tv

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link