Seleziona una pagina


09 Marzo 2019

La 21enne azzurra cresce di oltre un metro e incrementa due volte la sua MPI under 23 a Samorin, in Slovacchia. Nel giavellotto Jemai 57,17 (in aggiornamento)

 

Un avvio da primato per gli azzurri a Samorin, in Slovacchia, nella giornata inaugurale della Coppa Europa di lanci. Sulla pedana del martello Sara Fantini ritocca per due volte la sua migliore prestazione italiana under 23 arrivando fino 69,25 nel quarto turno, dopo essere già cresciuta con 68,69 alla seconda prova (serie completa: 67,08-68,69-66,71-69,25-N-N). La 21enne dei Carabinieri vince la gara del gruppo B senior e aggiunge più di un metro al limite nazionale di categoria che aveva stabilito con 68,24 quasi due anni fa, il 2 giugno 2017 a Modena. È il lancio più lungo in assoluto di un’azzurra nelle ultime quattro stagioni e con questo risultato la giovane emiliana consolida il quarto posto nelle liste italiane di sempre. Una doppia figlia d’arte, visto che il papà Corrado “Cocco” Fantini ha raggiunto la finale olimpica del peso nel 1996 mentre la mamma Paola Iemmi è un’ex giavellottista. Nata a Fidenza il 16 settembre 1997 e residente a Salsomaggiore Terme (Parma), viene seguita tecnicamente a Bologna da Marinella Vaccari che è stata l’allenatrice della primatista italiana Ester Balassini. Nel giavellotto la tricolore assoluta Sara Jemai coglie il primato stagionale con 57,17 per l’ottavo posto complessivo davanti alla 18enne matricola Carolina Visca, nona a 56,36. Al maschile Giacomo Proserpio supera i 70 metri nel martello under 23 e il suo 70,20 vale la quarta posizione.

(in aggiornamento)

DIRETTA VIDEO STREAMING: SABATODOMENICA – RISULTATI/Results – ISCRITTI/EntriesORARIO/TimetableLE PAGINE EA SULLA MANIFESTAZIONEIL SITO DEL COMITATO ORGANIZZATORE

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link