Seleziona una pagina


28 Aprile 2019

Il 18enne cremonese, già primatista nazionale dell’eptathlon indoor, strappa anche il limite nazionale del decathlon con 7468 punti a Saronno 

 

Il primato italiano juniores del decathlon ha un nuovo titolare: è Dario Dester, 18enne cremonese di Casalbuttano, già padrone del record U20 dell’eptathlon indoor dallo scorso gennaio. Al Cds di prove multiple di Saronno (Varese) lo score da primato è 7468 punti: tanti ne ha accumulati al termine delle dieci fatiche il giovane della Cremona Sportiva Atl. Arvedi seguito dal coach Pietro Frittoli che ha già coltivato il talento della tricolore assoluta dell’eptathlon Sveva Gerevini. Dester ha migliorato di 267 punti il limite nazionale che era stato stabilito da Matteo Chiusolo nel 2017 ai campionati italiani di Lana (7201) e con questo risultato si spalancano le porte per gli Eurojunior di Boras (Svezia, 18-21 luglio), per una nuova maglia azzurra dopo quella indossata lo scorso anno all’incontro internazionale di Aubagne. 

LE DIECI PROVE – Il decathlon di Dester si era aperto con un fantastico sabato da 3964 punti con il successo in tutte e cinque le specialità disputate: 11.29 (-1.3) nei 100, 7.16 (+1.9) nel lungo (PB), 13.54 nel peso, 2.07 nell’alto (PB assoluto migliorato di 6 centimetri, +11 tenendo conto solo delle prove outdoor) e 51.49 nei 400. Oggi Dester ha completato l’opera con il personale nei 110 ostacoli portato da 15.29 a 14.47 (+1.9), un notevole progresso pure nel disco (45,98: aveva 39,22), 4,10 nell’asta, 50,52 nel giavellotto (PB) e 4:59.86 nei 1500.

In due giorni, dunque, arrivano cinque nuovi limiti nelle singole specialità.

BESANA VICINA ALLA MPI – In campo femminile, nell’eptathlon l’acuto tra le under 18 è per Veronica Besana: l’azzurrina dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni approda a 5401 punti, a soli 64 dalla migliore prestazione italiana allieve realizzata nel 2013 dalla brianzola Giulia Sportoletti. Per Besana un buon 13.74 controvento (-2.2) nel suo territorio prediletto dei 100hs e un promettente 6,19 ventoso nel lungo (+2.2), con un 6,13 regolare (+1.7) che aggiorna il suo primato nella specialità. In chiave under 23 Marco Leone (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) supera con 6683 punti Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana, 6518). A Bovolone (Verona), vittoria nell’eptathlon allieve per la primatista italiana cadette del pentathlon Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta) con 4937 punti. A Rieti, fuori classifica, 6408 punti per il vice campione italiano U23 del decathlon Matteo Taviani (Virtus Cr Lucca).

FONTANA CRESCE – Nelle gare di contorno di Saronno sfreccia sui 200 metri Vittoria Fontana (N. Atl. Fanfulla Lodigiana): la finalista mondiale U20 con la staffetta veloce porta il personale da 24.11 a 23.91 (+1.8), standard per gli Europei U20 di Boras.

(Ha collaborato Cesare Rizzi/FIDAL Lombardia)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
RISULTATI/Results

Condividi con

Seguici su:






Source link