Seleziona una pagina


09 Maggio 2019

Sabato e domenica 18 sedi per la prima prova regionale che inaugura la corsa agli scudetti. Fabbri nel disco, Fantini-martello, nel mezzofondo i gemelli Zoghlami di rientro dall’Arizona

 

Sabato 11 e domenica 12 maggio scatta la rincorsa verso gli scudetti con la prima prova regionale dei Campionati di Società Assoluti 2019 che si disputa in 18 sedi in tutta Italia. Grandi numeri, come di consueto, per l’evento che metterà in palio i titoli a Firenze il 15-16 giugno nella finale Oro, con la finale Argento prevista invece a Imola (BO), Bronzo a Orvieto (TR) e finale B a La Spezia. Tra gli azzurri, è l’ora dell’esordio nella stagione estiva per due lanciatori campioni d’Italia che d’inverno hanno ritoccato la migliore prestazione nazionale under 23 della rispettiva specialità: Leonardo Fabbri (Atl. Firenze Marathon/Aeronautica) è atteso in pedana ad Arezzo, stavolta non nel “suo” peso (20,69 agli Assoluti indoor di Ancona) bensì nel disco, mentre Sara Fantini (Cus Parma/Carabinieri) è iscritta a Modena, per ripartire dopo la bordata di 69,25 nel martello in Coppa Europa a Samorin. Al ritorno in Italia da un mese di stage in altura a Flagstaff, in Arizona, è il momento di gareggiare a Palermo per i gemelli Ala Zoghlami (Cus Palermo/Fiamme Oro) e Osama Zoghlami (Cus Palermo/Aeronautica): Ala nei 3000 siepi, Osama nei 1500 e nei 5000.

RANDAZZO+DAL MOLIN – Verso l’esordio stagionale outdoor Filippo Randazzo (Pro Sport 85 Valguarnera/Fiamme Gialle) nel lungo a Palermo. Potrebbe rientrare a Bolzano nei 110hs, ma soltanto per un primissimo test dopo l’influenza dei giorni scorsi, Paolo Dal Molin (Athletic Club 96 Bolzano/Fiamme Oro) senza gare dagli Europei di Berlino 2018 per l’intervento al ginocchio sinistro. A Bolzano è attesa anche Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana Rovereto) nei 5000 e in chiave mezzofondo sono iscritte a San Biagio di Callalta (Treviso) Elena Bellò (Atl. Vicentina/Fiamme Azzurre) e la tricolore del cross Francesca Tommasi (Expandia Atl. Insieme Verona/Esercito) nei 1500. Sempre in Veneto primi salti per Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina/Carabinieri) nel lungo. Niente ostacoli ma soltanto 100 metri per Lorenzo Perini (Osa Saronno/Aeronautica) a Chiari (Brescia), dove Lorenzo Vergani (Cus Pro Patria Milano) si prepara a una gara di rodaggio nei 400hs e Roberto Bertolini (Atl. Cento Torri Pavia/Fiamme Oro) ai primi lanci nel giavellotto. A una settimana dalla Coppa Europa di marcia di Alytus (Lituania, 19 maggio) Valentina Trapletti (Bracco Atletica/Esercito) e Nicole Colombi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) in pista nel tacco e punta a Mariano Comense (Como), sede in cui è iscritta anche Linda Olivieri (Atl. Monza/Fiamme Oro) nei 400hs. A Macerata Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) nei 400 e Giovanni Faloci (Atl. Avis Macerata/Fiamme Gialle) nel disco e nel peso. Roma per l’astista Roberta Bruni (Studentesca Rieti Milardi/Carabinieri) e per il compagno di squadra Daniele Cavazzani nel triplo. A Selargius (Cagliari) attesa Zahra Bani (Cus Cagliari/Fiamme Azzurre) nel giavellotto, a Pordenone Desirèe Rossit (Atl. Malignani Libertas/Fiamme Oro) nell’alto e Giada Andreutti, sempre della Malignani Libertas, nel disco.

AZZURRINI – A Roma prime stoccate nel giavellotto per Sara Zabarino (Acsi Italia), decollata in Coppa Europa a Samorin fino al 58,62 della migliore prestazione italiana U23 al primo anno di categoria. Tra gli iscritti nella Capitale anche Eloisa Coiro (Atl. Roma Acquacetosa/Fiamme Azzurre) nei 400, Ivan De Angelis (Fiamme Gialle Simoni/Fiamme Gialle) nell’asta, Chiara Gherardi (Studentesca Rieti Milardi) 100-200. A Matera Carmelo Musci (Aden Exprivia Molfetta) va in pedana nel peso e nel disco. Ad Arezzo Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon) nei 100hs e lungo.

IL REGOLAMENTO – Confermato il regolamento della passata stagione e quindi le classifiche di società verranno stilate sommando 18 punteggi su 18 diverse gare del programma tecnico. Ogni club, nella fase di qualificazione, può prendere in considerazione per ciascun atleta i punteggi ottenuti in un massimo di due gare individuali più una staffetta, oppure di una gara individuale e due staffette. Come nelle edizioni più recenti della rassegna, gli atleti dei gruppi sportivi militari sono autorizzati a gareggiare per la società civile di provenienza. Per molti di loro, militari e non, sarà l’occasione per fare il proprio debutto nella stagione all’aperto o per tornare in gara dopo le prime uscite agonistiche.

CdS Assoluti 2019 – le sedi della prima prova regionale (11-12 maggio)
Abruzzo, Molise: Sulmona (AQ); Alto Adige, Trentino: Bolzano; Calabria: Siderno (RC); Campania: Agropoli (SA); Emilia-Romagna: Modena; Friuli-Venezia Giulia: Pordenone; Lazio: Roma; Liguria: La Spezia; Lombardia (uomini): Chiari (BS); Lombardia (donne): Mariano Comense (CO); Marche: Macerata; Piemonte, Valle d’Aosta: Torino; Puglia, Basilicata: Matera; Sardegna: Selargius (CA); Sicilia: Palermo; Toscana: Arezzo; Umbria: Orvieto (TR); Veneto: San Biagio di Callalta (TV)

Società ammesse alle Finali del C.d.S. Assoluto su Pista 2019 (previo punteggio di conferma)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link