Seleziona una pagina


12 Maggio 2019

(in aggiornamento) Notizie e risultati dalla prima prova della massima rassegna tricolore per club, con gare in 18 sedi regionali. Nel lungo 7,73 per Randazzo a Palermo.

 

In corso di svolgimento la seconda giornata della prima prova per i Campionati di Società Assoluti, con gare nelle 18 sedi regionali di tutta Italia. Un weekend che dà il via alla corsa verso gli scudetti dell’atletica, in palio a Firenze il 15-16 giugno. 

CAMPANIA – Ad Agropoli (Salerno) di nuovo protagonisti i saltatori. Nel lungo la lettone Lauma Griva (Gioiatletica San Marcellino) fa 6,39 (+3.2) in una serie che comprende anche un 6,25 regolare (+1.6), al maschile 7,28 (+0.6) dello junior Alessandro Marasco (Ideatletica Aurora).

LAZIO – Nei 5000 di Roma, fuori classifica, Giuseppe Gerratana (Aeronautica) avvicina il personale con 14:27.88. Gara dell’asta sospesa per due ore a causa della pioggia: Roberta Bruni (Studentesca Milardi Rieti) supera 4,10 e sbaglia tre volte 4,30. Quattro metri per Maria Roberta Gherca (Atl. Velletri). Nei 200, il successo va a Thomas Manfredi (Acsi Campidoglio Palatino) in 21.83 (+0.1) e all’azzurrina Chiara Gherardi (Studentesca Milardi Rieti) con 24.16 (-0.8). Riparte la stagione nel giavellotto per la primatista italiana under 23 Sara Zabarino (Acsi Italia), oggi 49,70. È Lorenzo Veroli (Fiamme Azzurre), fuori classifica, il più veloce nei 400 ostacoli con 52.53.

LOMBARDIA (uomini) – A Chiari (Brescia) sfida combattuta sugli 800 metri: vince la promessa Gabriele Aquaro (Team-A Lombardia) in 1:48.80 davanti al ventenne Leonardo Cuzzolin (Pro Sesto Atletica), 1:49.02 e un progresso di un secondo e mezzo. Poi l’azzurrino Andrea Romani (Atl. Riccardi Milano 1946), terzo in 1:49.86, e Giovanni Crotti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), classe ’99, che scende a 1:49:98. Nei 400 ostacoli 52.45 per Federico Cesati (Pro Sesto Atletica) che precede lo junior Leonardo Puca (Atl. L’Aquila), fuori classifica con 52.73, mentre l’azzurro Lorenzo Vergani (Cus Pro Patria Milano) chiude in 53.66, all’esordio stagionale e in fase di rodaggio. Fa il bis Simone Tanzilli (Atl. Riccardi Milano 1946) nello sprint, 21.42 (-0.5) sui 200, anche oggi tallonato dallo junior Mattia Donola (Pro Sesto) che firma un altro personale con 21.44.

MARCHE – A Macerata la 23enne Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) corre in 2:05.14 sugli 800 metri. Nel peso 18,15 di Lorenzo Del Gatto (Tam/Carabinieri), a due centimetri dal personale all’aperto, mentre il campione italiano juniores Giorgio Olivieri (Team Atl. Marche) con 65,25 sfiora il suo limite con il martello assoluto.

SICILIA – Esordio all’aperto per Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) a Palermo nel lungo dopo il personal best di ieri nei 100 metri (10.52). L’azzurro, argento europeo under 23 e campione italiano in carica, inaugura la stagione con un balzo da 7,73 (-0.1). Nei 200 ancora segnali positivi dall’allievo Matteo Melluzzo (Milone Siracusa), un centesimo di personale: 21.87 controvento (-1.6).

TRENTINO-ALTO ADIGE – Sulla pista di Bolzano, la siepista azzurra Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana Rovereto) si mette alla prova nei 5000 metri e aggiorna il record personale in 15:53.89, quindici secondi in meno rispetto al suo precedente primato. Nel lungo vinto con 7,54 (+1.7) dal siciliano Antonino Trio (Athletic Club 96 Alperia), lo junior compagno di club Alberto Masera è spinto a 7,48 da un generoso vento (+4.1) e in contemporanea gareggia nell’alto, anche qui secondo con 2,03 mentre il coetaneo Stefano Ramus (Atl. Valli di Non e Sole), tricolore under 20 in sala, si migliora superando 2,14. Anemometro oltre il limite anche nei 200 metri del 18enne Lorenzo Paissan (Lagarina Crus Team) che sfreccia in 21.16 (+2.9). Nel giavellotto femminile 53,13 per la lettone Laine Donane (Gs Valsugana Trentino).

VENETO – A San Biagio di Callalta (Treviso), prima gara dell’anno sui 400 ostacoli per Rebecca Sartori (Ga Bassano/Fiamme Oro) in 59.56. Nei 200 metri si impone Pietro Pivotto (Atl. Biotekna Marcon) con 21.33 (+1.0) davanti a Michele Rancan (Atl. Vicentina) che in 21.46 torna ad avvicinare il personale realizzato nel 2015, mentre al femminile 24.44 ventoso (+2.8) di Alice Murari (Fondazione Bentegodi Verona).

CdS Assoluti 2019 – le sedi della prima prova regionale (11-12 maggio)
Abruzzo, Molise: Sulmona (AQ); Alto Adige, Trentino: Bolzano; Calabria: Siderno (RC); Campania: Agropoli (SA); Emilia-Romagna: Modena; Friuli-Venezia Giulia: Pordenone; Lazio: Roma; Liguria: La Spezia; Lombardia (uomini): Chiari (BS); Lombardia (donne): Mariano Comense (CO); Marche: Macerata; Piemonte, Valle d’Aosta: Torino; Puglia, Basilicata: Matera; Sardegna: Selargius (CA); Sicilia: Palermo; Toscana: Arezzo; Umbria: Orvieto (TR); Veneto: San Biagio di Callalta (TV)

Società ammesse alle Finali del C.d.S. Assoluto su Pista 2019 (previo punteggio di conferma)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link