Seleziona una pagina


19 Maggio 2019

Il lanciatore pugliese, bronzo olimpico giovanile, si migliora con l’attrezzo da 6 kg come il calabrese Ferrara (19,58 a Siderno): terzo e quarto under 20 italiano di sempre, al primo anno di categoria

 

Sempre più lontano il peso di Carmelo Musci. Il giovane lanciatore azzurro continua i suoi progressi e sulla pedana di Matera spedisce a 19,74 la sfera da 6 chilogrammi della categoria juniores. Per il quasi 18enne pugliese di Bisceglie, portacolori dell’Aden Exprivia Molfetta, un risultato che vale il terzo posto nella lista italiana under 20 di ogni tempo, aggiungendo quasi un metro al suo primato che era finora di 18,93 indoor. Nella gara di oggi, dopo il personale ottenuto al terzo tentativo, altri tre lanci sopra i 19 metri. Ecco la serie completa: 17,11-18,86-19,74-19,16-19,24-19,23. Proprio nel getto del peso, durante la scorsa stagione, ha conquistato il bronzo olimpico giovanile a Buenos Aires e in precedenza l’argento europeo under 18 di Gyor. Quest’anno si è già migliorato anche con il disco da 1,750 kg fino al 56,66 di due settimane fa a Molfetta.

In un duello a distanza c’è la risposta del coetaneo Riccardo Ferrara, classe 2001. A Siderno (Reggio Calabria) si porta a 19,58 con un incremento ancora più consistente, di oltre un metro, sul 18,50 di fine marzo a Siracusa. La spallata arriva al secondo turno di gara e fa salire il calabrese in quarta posizione alltime, a pochi centimetri da Musci.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
RISULTATI/Results

Condividi con

Seguici su:






Source link