Seleziona una pagina


24 Maggio 2019

In Toscana la rassegna nazionale over 35 dedicata a prove multiple, staffette e 10.000 metri

 

Due giornate di gare ad Abbadia San Salvatore (Siena) che accoglie i Campionati italiani master di prove multiple, staffette e 10.000 metri, sabato 25 e domenica 26 maggio. Sulla nuova pista toscana, inaugurata poco più di un anno fa, tante sfide con in palio la maglia tricolore. Oltre al decathlon uomini e all’eptathlon donne per tutte le fasce di età, la mattina inaugurale sarà dedicata alle 4×100, poi nel pomeriggio le 4×400 e le serie dei 10.000 mentre domenica toccherà alle staffette di mezzofondo (4×800 femminile, 4×1500 maschile) prima del finale riservato alle staffette con frazioni crescenti di 100, 200, 300 e 400 metri. La rassegna, nella località alle pendici del Monte Amiata e a oltre 800 metri di quota, è organizzata dal comitato regionale FIDAL Toscana in collaborazione con l’Uisp Abbadia San Salvatore.

Tra gli iscritti, spicca il nome di Hubert Indra (Südtirol Team Club) che nella scorsa edizione dell’evento ad Arezzo ha firmato il record del mondo M60 del decathlon con 8202 punti. Al femminile nell’eptathlon SF70 da seguire Ingeborg Zorzi (Sportclub Merano), vincitrice in questa stagione del titolo iridato indoor nelle prove multiple, ma anche Barbara Bettella (Giovanni Scavo 2000), pluriprimatista italiana dei lanci SF60. Sui 10.000 metri è attesa al via la medagliata mondiale del mezzofondo Cinzia Zugnoni (SF45/Gs Csi Morbegno). Nelle staffette annunciato in gara Antonio Nacca (Amatori Masters Novara), classe 1923, che di recente ha realizzato i primati mondiali M95 all’aperto di 1500 (10:52.20 ad Alessandria) e 5000 (39:42.52 a Novara).

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
ISCRITTI/Entries

Condividi con

Seguici su:






Source link