Seleziona una pagina


07 Giugno 2019

Domenica 9 giugno ai FBK Games in Olanda debutto all’aperto per l’azzurra dell’alto. Nei 400 metri nuovo impegno internazionale per Davide Re. Fabbri e Trevisan in Grecia

 

Riecco Alessia Trost. Prima uscita stagionale all’aperto per l’azzurra del salto in alto che a Hengelo, in Olanda, torna a gareggiare domenica 9 giugno a poco più di tre mesi dagli Europei indoor di Glasgow. La 26enne pordenonese che si allena ad Ancona con il coach Marco Tamberi sarà in pedana alle 17.10 nei tradizionali Fanny Blankers-Koen Games per verificare il lavoro delle ultime settimane e lanciare la propria stagione estiva che la condurrà all’appuntamento clou dei Mondiali di Doha (27 settembre-6 ottobre), per i quali ha già ottenuto lo standard d’iscrizione in inverno (1,94). La Trost, bronzo mondiale indoor lo scorso anno a Birmingham, ha anche svolto un periodo di allenamento a Cipro in collaborazione con il saltatore cipriota Kyriakos Ioannou e con gli azzurri Gimbo Tamberi e Silvano Chesani. Tra le avversarie incontrerà la bulgara vicecampionessa olimpica Mirela Demireva e la caraibica di Saint Lucia Levern Spencer. Alla gara era iscritta anche l’altra azzurra Elena Vallortigara (Carabinieri) che però ha rinunciato per un lieve infortunio rimediato in allenamento. Nel contesto internazionale si misura anche Davide Re (Fiamme Gialle): il quattrocentista seguito da Chiara Milardi ha debuttato il 24 maggio a Rieti con il tempo di 45.51 e a Hengelo (alle 17.20) sfida cinque atleti con un personale inferiore ai 45 secondi, a partire da Baboloki Thebe (Botswana) per proseguire con gli statunitensi Vernon Norwood e Michael Cherry, l’olandese Liemarvin Bonevacia e lo spagnolo Oscar Husillos.

IN GRECIA – Due azzurri in Grecia al meeting Venizelia di Chania, sull’isola di Creta, domenica 9 giugno. Dopo il Golden Gala, trasferta internazionale per Leonardo Fabbri (Aeronautica) che nel peso cerca il riscatto dopo il 19,36 dell’Olimpico: il 22enne fiorentino è sempre a caccia dello standard per i Mondiali di Doha (20,70) sfiorato nella stagione indoor (20,69) e vuole incrementare lo stagionale all’aperto di 20,45 realizzato a Castiglione della Pescaia a fine maggio. Tra gli iscritti il rivale più accreditato è il russo ottavo a Berlino Maksim Afonin. In gara nei 400 metri l’azzurra della staffetta 4×400 Giancarla Trevisan (Bracco Atletica) che in questa stagione ha corso in 52.74 in California a fine aprile e poi ha centrato il terzo posto con la staffetta alle World Relays di Yokohama, dove ha contribuito anche al pass mondiale della 4×400 mista. Tra le avversarie spicca la greca vicecampionessa europea Maria Belibasaki [ISCRITTI].

A BUDAPEST – Il finalista mondiale ed olimpico del martello Marco Lingua (Asd Marco Lingua 4ever) torna in gara a Budapest al Memorial Agoston Schulek sabato 8 giugno, con l’obiettivo di migliorare lo stagionale di 73,64 firmato a La Spezia il 25 aprile. Nel cast dei concorrenti c’è anche l’ungherese bronzo di Berlino Bence Halasz [ISCRITTI].

IN GERMANIA – A Rehlingen (Germania) nuovo impegno all’estero per Eleonora Vandi (Avis Macerata) che domenica 9 giugno negli 800 metri vuole confermare il momento favorevole dopo il 2:02.89 di Oordegem [ISCRITTI].

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
ISCRITTI/Entries
ORARIO/Timetable

Condividi con

Seguici su:






Source link