Seleziona una pagina


12 Giugno 2019

L’azzurra vince nei 100hs in Polonia e firma il secondo tempo in carriera. Chigbolu 51.89 nei 400 metri, Perini tra gli ostacoli in 13.76 con vento contrario di -2.1

 

Primo posto internazionale e secondo tempo in carriera: brilla Luminosa Bogliolo al Memorial Irena Szewinska di Bydgoszcz, in Polonia. Controvento (-1.4) la ligure delle Fiamme Oro sigla un interessante 13.07 nei 100hs, a otto centesimi dal primato personale dello scorso anno (12.99) e non lontano dal 12.98 richiesto come standard d’iscrizione per i Mondiali di Doha, un tempo che le consente di vincere la gara in un contesto di buon livello. Sulla pista che ospiterà in agosto gli Europei a squadre, la campionessa italiana rifila tre decimi alla polacca Klaudia Siciarz (13.37), seconda davanti alla statunitense Jade Barber (terza, 13.39). In questa stagione l’ostacolista allenata da Antonio Dotti ed Ezio Madonia aveva corso in 13.14 al meeting di Savona, dopo aver esordito a Cinisello Balsamo in 13.21. Quello odierno è quindi il terzo miglioramento stagionale in tre uscite.

BOGLIOLO: “SODDISFATTA, IL 22 GIUGNO A NANCY” – “Sono molto soddisfatta anche perché c’era vento contro e sicuramente non ha giovato – le parole della 23enne azzurra -. Ho battuto avversarie che avevano personali ben inferiori al mio: dal primo appoggio mi sono sentita davanti, ho fatto la mia gara spingendo fino in fondo. Potevo avere un po’ più di fortuna e trovare un vento nullo, se non addirittura a favore, e mi avrebbe aiutato, ma va bene così. Spero di incontrare nelle prossime gare avversarie ancora più forti e divertirmi ancora. Tornerò in pista tra dieci giorni, il 22 giugno a Nancy, in Francia”.

CHIGBOLU OK – Maria Benedicta Chigbolu (Esercito) con 51.89 nei 400 metri avvicina lo stagionale di 51.86 realizzato a fine maggio a Rieti, e di nuovo lo standard per Doha fissato a 51.80: è sesta nel riepilogo complessivo, comandato dalla nigeriana Aminatou Seyni (51.11) sulla polacca Justyna Swiety-Ersetic (51.30), ed è seconda nella sua serie alle spalle della britannica Laviai Nielsen (51.51). Chiude al secondo posto Lorenzo Perini (Aeronautica) che gareggia due volte nel giro di cinquanta minuti nei 110hs. In batteria, dopo tre false partenze, il quarto sparo è quello buono e il lombardo campione italiano si qualifica con 13.94 e parecchio vento in faccia (-1.9). In finale ne trova ancora di più (-2.1) ma riesce comunque a firmare un buon 13.76, considerate le condizioni, battuto soltanto dal polacco Damian Czykier (13.75). Negli 800 metri quarta piazza per Elena Bellò (Fiamme Azzurre) che resta nel gruppo delle migliori per oltre metà gara, dopo un passaggio piuttosto sostenuto della pacer (58.4) e conclude la sua prova con 2:03.67, nel doppio giro di pista vinto dall’etiope Frewoini Hailu (2:01.34). 

IN GRECIA – Giornata no per Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) al Filothei Women Gala, in Grecia: la 24enne astista romana esce di scena con tre nulli alla misura d’ingresso di 4,20 [RISULTATI/Results].

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
RISULTATI/Results

Condividi con

Seguici su:






Source link