Seleziona una pagina


15 Giugno 2019

Dopo la prima giornata di Firenze in testa Athletic Club 96 Alperia e Atl. Brescia 1950 Ispa Group. Nei 10000 di marcia Fortunato 39:00.79, settimo di sempre. DIRETTA STREAMING su atletica.tv e su RaiSport Web 2

 

di Nazareno Orlandi – interviste video di Anna Chiara Spigarolo

La prima giornata della Finale Oro dei Campionati di Società Assoluti, a Firenze, accende la lotta per gli scudetti dell’atletica leggera e colloca al primo posto al giro di boa Athletic Club 96 Alperia Bolzano al maschile con 99 punti e Atletica Brescia 1950 Ispa Group tra le donne con 114 punti. Tra i principali risultati del day 1 allo stadio Ridolfi c’è il 39:00.79 di Francesco Fortunato (Enterprise Sport & Service/Fiamme Gialle) nei 10000 di marcia su pista, tempo che lo fa diventare il settimo italiano di sempre nella specialità con un progresso di oltre 43 secondi. Miglioramento nei 100 metri per la campionessa italiana Johanelis Herrera (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) scesa a 11.51 (0.0). Belle sfide, dal punto di vista agonistico, nei 400 metri con il successo al femminile di Maria Benedicta Chigbolu (Studentesca Milardi Rieti/Esercito) in 52.84 davanti all’altra staffettista azzurra Giancarla Trevisan (Bracco Atletica, 53.15) e al maschile di Giuseppe Leonardi (Enterprise Sport & Service/Carabinieri) con 46.49 su Edoardo Scotti (Cus Parma/Carabinieri, 46.74). Dal mezzofondo, nuova gioia per Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) che si impone nei 1500 in 4:20.84. Nei 110hs a segno Paolo Dal Molin (Athletic Club 96 Alperia/Fiamme Oro) con 13.75 (-0.6). Daniele Cavazzani (Studentesca Rieti Milardi, 16,46/+0.6) scalza nel triplo all’ultimo salto Tobia Bocchi (Cus Parma/Carabinieri) 16,37 (+1.4). Dal fronte lanci, successo per Sara Fantini (Cus Parma/Carabinieri) nel martello con 66,65. Domani dalle 9 la seconda giornata, quella decisiva per gli scudetti, in una mattinata che vede la presenza di diversi azzurri tra cui l’ostacolista Folorunso, il pesista Fabbri, le astiste Malavisi e Bruni.

TV E STREAMING – Quest’anno sarà possibile seguire la Finale Oro 2019 di Firenze su atletica.tv e su RaiSport Web 2, in diretta video streaming nelle due giornate di sabato 15 e domenica 16 giugno. Diretta tv domenica 16 giugno dalle 10 alle 11 su RaiSport+HD.

FOTO/PhotosRISULTATI/ResultsLE CLASSIFICHE DELLA PRIMA GIORNATA – ORARIO/Timetable – CdS Assoluti 2019 – La composizione delle finali nazionali

SPRINT – La campionessa italiana Johanelis Herrera (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) firma i 100 metri del caldo pomeriggio fiorentino con il primato personale di 11.51 e vento nullo: si migliora di un centesimo rispetto all’11.52 dello scorso anno ad Orvieto e si lascia alle spalle la tricolore juniores dei 200 Chiara Gherardi (Studentesca Rieti Milardi, 11.74) e la lettone Sindija Buksa (Gioiatletica San Marcellino, 11.79). Herrera, protagonista con la 4×100 azzurra che alle World Relays ha centrato la qualificazione per i Mondiali di Doha, tornerà in azzurro agli European Games di Minsk. Al maschile vince e cresce il ragazzo dello Sri Lanka dell’Atletica Futura Roma Abeykoon Mudiyanselage (10.45/-1.6) che si distende e batte Andrea Federici (Atl. Biotekna Marcon, 10.57) e Alex Zlatan (La Fratellanza 1874 Modena, 10.60). In un giorno importante per il panorama azzurro dei 400 metri, si assiste a un bel confronto a tre fra Giuseppe Leonardi (Enterprise Sport & Service/Carabinieri), Edoardo Scotti (Cus Parma/Carabinieri) e Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia): l’ordine d’arrivo è proprio questo, con il siciliano che precede tutti in 46.49, terzo tempo in carriera e suo miglior risultato degli ultimi due anni, più brillante nel finale rispetto a Scotti (46.74) e Lopez (46.84). Al femminile Maria Benedicta Chigbolu (Studentesca Rieti Milardi/Esercito), dopo il 51.89 di mercoledì a Bydgoszcz, si esprime in 52.84 e regola Giancarla Trevisan (Bracco Atletica, 53.15) e Marta Milani (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter/Esercito) che chiude in 54.18. 

VIDEO | HERRERA CRESCE NEI 100 E SI PREPARA PER MINSK

VIDEO | LE PAROLE DI MARIA BENEDICTA CHIGBOLU

MEZZOFONDO – I 1500 femminili si accendono con il cambio di passo di Joyce Mattagliano (Atl. Brugnera Friulintagli/Esercito) e Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) negli ultimi duecento metri. Sul rettilineo conclusivo ha più benzina la bergamasca tricolore under 23 (4:20.84), seconda Mattagliano in 4:21.75, terzo posto per la lettone Liga Velvere (Gioiatletica San Marcellino) in 4:23.96. Al maschile il ritmo lo detta il finalista europeo dei 1500 Mohad Abdikadar (Studentesca Rieti Milardi) ma alla campana dell’ultimo giro cominciano a farsi aggressivi Ossama Meslek (Atl. Vicentina) e l’albanese David Nikolli (Atl. Cento Torri Pavia) che lanciano la volata lunga e si accomodano sul primo e secondo posto del podio: Meslek 3:44.30, Nikolli 3:44.46 PB, Abdikadar 3:44.86. Nei 3000 siepi Simone Colombini (La Fratellanza 1874 Modena/Aeronautica) fa il possibile contro l’ugandese Albert Chemutai (Athletic Club 96 Alperia) che galoppa al successo in 8:44.67, ai danni dell’emiliano (8:48.23) e, più indietro, del portacolori dell’Atl. Vicentina Stefano Furlani (9:11.02). Tra le donne, invece, l’assolo è di Laura Dalla Montà (Assindustria Sport Padova) che con 10:24.28 si libera di Carlotta Missaglia (Cus Pro Patria Milano, 10:49.53) ed Esther Yeko Chekwemoi (Acsi Italia, 10:51.88). 

VIDEO | LA GIOIA DI MARTA ZENONI

OSTACOLI – La terza partenza è quella buona, dopo due “false” nei 110 ostacoli. Dai blocchi esce con decisione Paolo Dal Molin (Athletic Club 96 Alperia/Fiamme Oro) che va a prendersi il bottino pieno con 13.75 (-0.6), davanti a Mattia Montini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni/Carabinieri) in 14.00 e Francesco Ferrante (Atl. Firenze Marathon) 14.19. Al femminile nei 100hs la spunta Giulia Pennella (Acsi Italia/Esercito) contro due metri di vento (13.50), per avere la meglio della campionessa italiana under 23 Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano, 13.69) e di Nicla Mosetti (Bracco Atletica, 13.72/+0.1) che correva nella prima serie, senza brezza contraria.

SALTI – Il meglio alla fine: Daniele Cavazzani (Studentesca Rieti Milardi) indovina l’ultimo hop-step-jump e si aggiudica la prova del triplo con 16,46 (+0.6) scalzando dalle prime due posizioni Tobia Bocchi (Cus Parma/Carabinieri) e il suo 16,37 (+1.4) e Samuele Cerro (Enterprise Sport & Service) 16,30 (+1.1). Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina/Carabinieri) inaugura la stagione all’aperto nel triplo con 13,42 (+1.3) e supera la lettone Mara Griva (Gioiatletica San Marcellino) che balza a 13,38 all’ultimo salto (+0.2), stesso turno del 13,21 (+0.2) di Dariya Derkach (Acsi Italia/Aeronautica). Nell’asta a Max Mandusic (Trieste Atletica) basta 5,05 per svettare su Andrea Marin (Atl. Vicentina) e Giacomo Bernardi (Pro Sesto Atletica), entrambi a 5 metri. Due “Nicole” ai primi due posti dell’alto: Nicole Arduini (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) finisce in testa con 1,74, davanti alla junior Nicole Romani (La Fratellanza 1874 Modena, 1,72) e all’altra under 20 Bianca Garibaldi Devoto (Cus Pro Patria Milano, 1,72).

LANCI – I quattordici punti del martello, come da copione, sono per Sara Fantini (Cus Parma/Carabinieri) che trova il miglior lancio all’ultimo turno: 66,65. Si migliora ancora Cecilia Desideri (Studentesca Rieti Milardi) di nuovo oltre i sessanta metri con 61,06 e per il terzo posto ecco il 58,26 di Alessia Beneduce (Bracco Atletica). Gareggia fuori classifica Lucia Prinetti (Fiamme Gialle) oggi capace di 61,37. Il disco è di Sebastiano Bianchetti (Studentesca Rieti Milardi/Fiamme Oro) che si migliora dopo quattro anni, fino a 54,85, e respinge l’assalto finale di Federico Apolloni (Atl. Firenze Marathon/Aeronautica), 54,59 all’ultimo lancio in carriera. Oltre i cinquanta metri anche Daniel Compagno (Athletic Club 96 Alperia) con 51,78. Assunta Legnante (Acsi Italia) conquista di nuovo il peso con 15,43, quattro centimetri in più di Martina Carnevale (Studentesca Rieti Milardi, 15,39), ed è terza Sydney Giampietro (Cus Pro Patria Milano/Fiamme Gialle) con 14,86. Giavellotto per il lettone Krisjanis Suntazs (Enterprise Sport & Service) con una spallata a 74,62, più lontano di Roberto Bertolini (Atl. Cento Torri Pavia/Fiamme Oro, 71,59) e Giovanni Bellini (Studentesca Rieti Milardi, 68,27).

MARCIA – Il principale risultato della giornata lo timbra Francesco Fortunato (Enterprise Sport & Service) quando è già buio. Con un progresso di oltre 43 secondi il pugliese delle Fiamme Gialle si issa al settimo posto delle liste azzurre di sempre (39:00.79) e riscatta almeno in parte la delusione della Coppa Europa di Alytus. Sul podio con lui salgono anche il campione della marcia under 20 della Coppa Europa Riccardo Orsoni (Cus Parma, 42:55.53) e Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia, 43:08.20), mentre incappa nella squalifica Stefano Chiesa (Atl. Cento Torri Pavia/Carabinieri). Al femminile, non sbaglia Valentina Trapletti (Bracco Atletica/Esercito), trionfatrice con 21:50.83. Secondo e terzo posto per le altre due marciatrice d’argento a squadre della 20 km di Alytus, Eleonora Dominici (Acsi Italia, 22:09.23) e Nicole Colombi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group, 22:29.53).

VIDEO | LA MARCIA DI FRANCESCO FORTUNATO

STAFFETTE – Gloria per le donne dell’Atletica Brescia 1950 Ispa Group (Chiara Melon, Gaia Pedreschi, Alessia Niotta e Johanelis Herrera, 45.35), tre quarti della squadra campionessa italiana under 23 in grado di siglare la MPI U23 la scorsa settimana a Rieti: battute Studentesca Rieti Milardi (45.77) e Acsi Italia (46.06). Al maschile fa festa l’Atletica Futura Roma (Antonio Moretti, Alessandro Galati, Mario Marchei, Abeykoon Mudiyanselage) con 40.43 davanti all’Atletica Vicentina (40.61) e alla Fratellanza 1874 Modena (40.64).

Finale Oro – Firenze, 15-16 giugno 2019
Club maschili: Atl. Biotekna Marcon, Atl. Firenze Marathon, Atl. Vicentina, Athletic Club 96 Alperia Bolzano, Atl. Cento Torri Pavia, Enterprise Sport & Service, Pro Sesto Atletica, La Fratellanza 1874 Modena, Studentesca Rieti Andrea Milardi, Cus Parma, Atl. Lecco Colombo Costruzioni, Atl. Futura Roma, Trieste Atletica
Club femminili: Bracco Atletica, Studentesca Rieti Andrea Milardi, Acsi Italia Atletica, Cus Pro Patria Milano, Atl. Vicentina, Atl. Brescia 1950 Ispa Group, Cus Parma, La Fratellanza 1874 Modena, Atl. Brugnera Friulintagli, Assindustria Sport Padova, Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, Atl. Firenze Marathon, Gioiatletica San Marcellino, Gs Valsugana Trentino

Le pagine delle manifestazioni
Finale Oro: Firenze
Finale Argento: Imola (BO)
Finale Bronzo: Orvieto (TR)
Finale B: La Spezia

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Johanelis Herrera (foto Colombo/FIDAL)

Condividi con

Seguici su:






Source link