Seleziona una pagina


23 Giugno 2019

La lombarda vince la super sfida con Larissa nei 100hs ai Tricolori Allievi, conferma Benati sui 400 nonostante un crampo, Sow e Brugnolo si superano nel triplo. DIRETTA STREAMING su atletica.tv

 

Sfide appassionanti e ancora risultati al top nella giornata finale dei Campionati italiani allievi ad Agropoli (Salerno). Nei 100 ostacoli Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) si conferma in 13.49 (+0.4), miglior crono europeo under 18 dell’anno, al termine di uno splendido duello con Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon) che cresce anche in questa gara con 13.55 malgrado un errore alla prima barriera, affrontata con la gamba sbagliata, dopo il clamoroso 6,64 di ieri nel lungo. Sui 400 metri Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) replica il titolo tricolore, con qualche brivido. Il campione europeo di categoria rallenta sull’ultimo rettilineo per un risentimento muscolare, ma riesce a mantenere il primo posto in 48.97. Si viaggia forte anche sui 110 ostacoli con Samuele Maffezzoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) che sorprende Lorenzo Simonelli (Esercito Sport & Giovani), 13.57 ventoso (+2.7) contro 13.61. Botta e risposta nel triplo: all’ultimo salto Mame Diarra Sow (Bergamo Stars) agguanta la vittoria a 13,05 (-0.1) davanti alla campionessa dell’eptathlon Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta) che l’aveva superata con 12,93 (+1.4), terza e sesta italiana di sempre tra le allieve. Al maschile il 16enne Federico Morseletto (Studentesca Rieti Milardi) si porta a 15,22 (+1.3). Doppiette nel mezzofondo per la romana Livia Caldarini (Studentesca Rieti Milardi) e il triestino Niccolò Galimi (Atl. Malignani Libertas Udine), che conquistano i 1500 dopo le vittorie negli 800 metri di ieri. Fa il bis anche la lanciatrice Benedetta Benedetti (Studentesca Rieti Milardi), al primo anno di categoria, padrona del disco con un altro record personale (41,71) a poche ore dal successo nel peso. Nell’intero weekend la manifestazione vede oltre 1500 presenze-gara tra i nati nel 2002 e 2003, considerando solo le prove individuali, ma diventano più di duemila se si aggiungono gli staffettisti. Il fine settimana dello stadio Guariglia, sulla pista che porta il nome di Pietro Mennea, è anche un banco di prova per i prossimi eventi internazionali: soprattutto il Festival olimpico della gioventù europea (Eyof) che dal 22 al 27 luglio si svolgerà a Baku, in Azerbaigian, ma per i migliori potrebbero aprirsi le porte degli Europei under 20 a Boras (Svezia, 18-21 luglio).

CLICCA QUI – GUARDA LA DIRETTA STREAMING DEI TRICOLORI ALLIEVI DI AGROPOLI

RISULTATI/ResultsFOTO/Photos – ORARIO/TimetableTUTTE LE NOTIZIE/News

400: BENATI “SUSPENSE” – Quando il campione europeo under 18 dei 400 metri Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) sembra avviato verso la conferma del titolo, anche con un buon riscontro cronometrico, succede l’imprevisto. In curva avverte un crampo e prova a gestire la situazione. Poi sul rettilineo finale si tocca la coscia destra e rallenta vistosamente, dà quasi l’impressione di essere costretto a fermarsi, ma stringe i denti e prova a rilanciare la sua azione per non cedere il tricolore. Uno sforzo che viene premiato con la sofferta vittoria in 48.97, quanto basta per mantenere un vantaggio minimo su Edoardo Turci (Fiamme Gialle Simoni, 48.98) e Tommaso Boninti (Atl. Livorno, 49.00).

OSTACOLI – Scaldano i motori le big dei 100 ostacoli in batteria. La campionessa in carica Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) è la più rapida in 13.67, nonostante il vento in faccia (-2.1), e Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon) risponde con 13.79 (-1.0). Un duello a distanza, che in finale dalle ore 12.40 diventerà uno scontro diretto.

TRIPLO – La prima volta di Federico Morseletto (Studentesca Rieti Milardi) sopra i 15 metri nel triplo, con una gara tutta in crescendo nei primi quattro salti, come in uno spartito musicale. Il 16enne romano, appassionato musicista che suona il violoncello, oggi al terzo hop-step-jump sfiora di un centimetro il personale atterrando a 14,90 (-0.5), poi lo demolisce con 15,22 (+1.3). Crescono anche Andrea Laconi (Atl. Oristano) con 14,75 (-0.1) all’ultimo ingresso in pedana e Milo Garau (Pontevecchio Bologna), un altro giovane classe 2003, che arriva a 14,62 (+0.6).

VIDEO | FEDERICO MORSELETTO: “LA RINCORSA DEL TRIPLO COME UNA PRIMA SONATA DI BACH”

DISCO – Alle 20.30 di ieri il titolo nel peso, una notte per riposare e alle 10 di mattina di nuovo in gara nel disco. Il verdetto è sempre lo stesso: secondo tricolore per Benedetta Benedetti (Studentesca Rieti Milardi) che sbaraglia ancora la concorrenza. La romana di Genzano, all’esordio in questa fascia di età, va subito al comando con 39,47 e ci rimane fino al termine, quando a vittoria già in tasca si migliora a 41,71 con oltre un metro di progresso personale. Il secondo posto è saldamente nelle mani di Theorhema Forson (Gs Atl. Rezzato, 39,26 PB) invece Alessia Pivato (Team Treviso), che si era imposta al Brixia Meeting, chiude terza con 37,17. Al maschile regna l’equilibrio (solo 80 centimetri fra il secondo e il settimo posto) che rende appassionante una gara senza particolari acuti, risolta all’ultimo lancio da Lorenzo Crestani (Atl. Vicentina) con 48,24 nei confronti di Davide Altomare (Atl. Rigoletto, 47,50) e Nathan Fiore (Fiamme Gialle Simoni, 47,31), invece il leader stagionale Ruben Perotti (Centro Atl. Piombino) è quinto a 47,27.

MEZZOFONDO – C’è ancora Livia Caldarini (Studentesca Rieti Milardi) davanti a tutte sui 1500 metri, come nella scorsa edizione di Rieti e come negli 800 di ieri. La romana di Castel Gandolfo va in fuga, con la sua condotta da “front runner”, poi nel rettilineo finale deve respingere il rientro delle avversarie e vince comunque in 4:36.95. Nel terzetto delle inseguitrici Francesca Dalla Pozza (Atl. Vicentina, 4:37.77) precede Luna Giovanetti (Atl. Valle di Cembra, 4:37.82) e Susanna Marsigliani (N. Atl. Fanfulla Lodigiana, 4:37.88). È il giorno delle doppiette nel mezzofondo, perché il triestino Niccolò Galimi (Atl. Malignani Libertas Udine, 3:59.72) riesce a dettare legge anche stavolta: bissato il successo negli 800 metri di Agropoli, oltre che nei 1500 indoor della stagione invernale. Al secondo posto Daniel Rocca (Lagarina Crus Team, 4:01.61), in testa fino all’inizio dell’ultimo giro prima di subire il sorpasso del bicampione italiano, mentre è terzio Nicolò Gallo (Atl. Alba, 4:03.75).

VIDEO | AGROPOLI: DOPPIETTA PER NICCOLÒ GALIMI NEL MEZZOFONDO

VIDEO | LIVIA CALDARINI FA IL BIS NEI 1500 ALLIEVE

DIRETTA STREAMING – Anche quest’anno sarà possibile seguire la manifestazione in diretta video streaming su atletica.tv nelle tre giornate di gare, da venerdì 21 a domenica 23 giugno, per vivere le sfide e le emozioni della rassegna giovanile.

SOCIAL NETWORK – Partecipate con noi al racconto dei Campionati italiani allievi di Agropoli seguendo gli aggiornamenti LIVE attraverso i nostri canali social Instagram: @atleticaitaliana, Twitter: @atleticaitalia e Facebook: www.facebook.com/fidal.it. Sostenete i vostri atleti preferiti, condividete foto e pensieri utilizzando gli hashtag #atletica #Allievi2019.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link