Seleziona una pagina


13 Luglio 2019

Alla squadra orientale ben sette delle otto medaglie potenzialmente disponibili (cinque individuali e le due d’oro a squadre). Aouani è settimo, Giacobazzi decimo.

 

Mattinata di corsa, per la Napoli dell’Universiade. Il Giappone onora la propria tradizione nelle prove su strada, dominando le due gare di mezza maratona dei Giochi universitari, aggiudicandosi addirittura sette delle otto medaglie potenzialmente disponibili (cinque in campo individuale, e le due d’oro delle competizioni a squadre). Nulla di sensazionale in termini cronometrici, ma abbastanza per un quasi-en-plein che, in ogni caso, la dice lunga sul come tutta l’atletica del sol levante stia avvicinandosi alle Olimpiadi di Tokyo del prossimo anno.

In campo maschile si impone Akira Aizawa (1h05:15), dodici secondi meglio del compagno di squadra Taisei Nakamura (1h05:27), mentre il bronzo, unica medaglia non giapponese (con Ito che finisce quarto, a tre secondi dal podio), va al collo del cinese Bujie Duo, che firma il personale con 1h05:45. Due azzurri tra i primi dieci: Iliass Aouani è settimo in 1h06:52, mentre Alessandro Giacobazzi termina al decimo posto in 1h07:56. Classifica a squadre che recita: Giappone (oro), Cina (argento) e Turchia (bronzo). Tra le donne, a vincere è Yuka Suzuki in 1h14:10, superando le connazionali Kaseda (1h14:32) Tahawa (1h14:36). Oro come già detto al Giappone, davanti a Cina e Sudafrica.

RISULTATI

(Foto: FISU/Organizzazione)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link