Seleziona una pagina


27 Luglio 2019

Nell’ultima giornata del Festival olimpico della gioventù europea è terzo il mezzofondista triestino, quarte le staffette. Gli azzurrini chiudono con 2 ori, 3 argenti e un bronzo

 

Ancora una medaglia per l’Italia nell’ultima giornata del Festival olimpico della gioventù europea di Baku, in Azerbaigian. Il bronzo arriva da Giovanni Silli: nei 2000 siepi il 17enne mezzofondista triestino dell’Atletica Malignani Libertas allenato dal papà Stefano scende per la seconda volta sotto i sei minuti (5:58.06) dopo i Tricolori U18 di Agropoli, e ottiene il terzo posto nella volata lunga con il bielorusso Savin (5:57.05) tenendosi alle spalle il finlandese Heikkinen (5:59.56), in una prova dominata dallo spagnolo Oriach che aveva fatto corsa solitaria (5:49.56). Il bottino finale dell’Italia in un’ottima edizione della rassegna dedicata agli allievi è di 2 medaglie d’oro, 3 d’argento e una di bronzo: solo in altre tre edizioni gli azzurrini avevano conquistato due ori (nel 1991 a Bruxelles, nel 1999 a Esbjerg e nel 2011 a Trebisonda), con il record di tre titoli che risale all’evento casalingo di Lignano Sabbiadoro nel 2005. 

I PIAZZAMENTI – È quarta la staffetta femminile a distanze crescenti (100-200-300-400), lanciata da Melissa Mogliani Tartabini nei primi cento metri e proseguita dalle due “Alessia”, Cappabianca e Seramondi. La lombarda cede il testimone in terza posizione a Laura Elena Rami che copre una buona frazione ma negli ultimissimi metri non riesce a evitare il rientro dell’ultima frazionista svizzera che spinge l’Italia fuori dal podio (2:10.38) per soli sei centesimi. Il tentativo di rimonta provato dagli uomini, invece, non va in porto. A loro volta quarti gli azzurrini: il via con Samuele Maffezzoni, le frazioni centrali con l’argento dei 100 metri Matteo Melluzzo e Lorenzo Frivoli, infine Tommaso Boninti che cerca di riportarsi sull’avversario spagnolo ma manca di poco l’obiettivo (1:54.81). Quinta piazza nel triplo per Federico Morseletto (Studentesca Rieti Milardi) con la misura di 14,90. Settimo posto nei 100hs per la marchigiana Martina Cuccù (Team Atletica Marche) che paga un’incertezza sull’ottavo ostacolo e chiude a 13.89 (-0.6) nella gara che parla francese in virtù del 13.52 della vincitrice Lea Vendome. Settima anche Giada De Martino (Toscana Atl. Empoli Nissan) nel salto in alto, impeccabile fino a 1,74, poi capace di superare 1,77 al secondo tentativo: la sua gara termina con tre errori al possibile nuovo primato personale di 1,80. Nei 1500 Livia Caldarini (Studentesca Rieti Milardi) viaggia nelle primissime posizioni fino ai mille metri, poi resta chiusa nel gruppone ed è costretta ad allargarsi anche in terza corsia per recuperare sulle avversarie: chiude nona in 4:35.92. 

START LIST – RISULTATI/Results – ORARIO E AZZURRI IN GARA – LA SQUADRA ITALIANA/Italia TeamTUTTE LE NOTIZIE/News – IL SITO DELLA MANIFESTAZIONE

STREAMING – Prevista la trasmissione in diretta video streaming delle finali su EOC CHANNEL e IDMAN TV.

LE MEDAGLIE ITALIANE ALL’EYOF DI BAKU 2019 (in aggiornamento)
ORO (2): Federico Guglielmi (200), Gabriele Gamba (marcia 10.000)
ARGENTO (3): Matteo Melluzzo (100), Giovanni Frattini (giavellotto), Rachele Mori (martello)
BRONZO (1): Giovanni Silli (2000 siepi)


Sabato 27 luglio










9.00 7.00 Alto F Finale DE MARTINO
9.05 7.05 Disco M Finale  
9.15 7.15 Triplo M Finale MORSELETTO
9.25 7.25 100 ostacoli F Finale CUCCÙ
9.40 7.40 2000 siepi M Finale SILLI
10.00 8.00 1500 F Finale CALDARINI
10.15 8.15 800 M Finale  
10.35 8.35 Staffetta F Finale ITALIA
10.55 8.55 Staffetta M Finale ITALIA


SEGUICI SU: Instagram 
@atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Condividi con

Seguici su:






Source link