Seleziona una pagina


11 Settembre 2019

A Eraclea 30 medaglie italiane per gli specialisti del tacco e punta, con 5 ori individuali e 8 a squadre. Il lanciatore Rado fa tripletta a Caorle nel day 6 della rassegna continentale “over 35”

 

di Luca Cassai

Ancora una giornata di successi per gli atleti italiani ai Campionati Europei Master, in provincia di Venezia. Dopo il turno di riposo, si riparte con un’altra serie di vittorie nelle gare di marcia sulle strade di Eraclea, dove gli azzurri del tacco e punta conquistano 30 medaglie: lo stesso ricco bottino del cross di domenica scorsa, con 13 ori, 10 argenti e 7 bronzi. Al femminile la bresciana Manuela Lucaferro (Atl. Lonato) si dimostra imbattibile nella categoria W55 quest’anno e al trionfo mondiale ottenuto sui 10 chilometri in marzo a Torun, in Polonia, aggiunge il titolo europeo. Stavolta su una distanza leggermente inferiore rispetto a quella canonica, e quindi non valida per eventuali record, ma utile per assegnare il podio. Festeggia anche Valeria Pedetti (Atl. Arcs Cus Perugia), al settimo centro continentale della carriera, ma il primo tra le W45 e all’indomani della premiazione in cui l’orvietana ha ricevuto il trofeo come migliore marciatrice europea master della passata stagione.

Allieva e maestro, entrambi d’oro. Tra gli uomini è il suo inossidabile tecnico Romolo Pelliccia (Atl. Libertas Orvieto), classe 1936, a dettare legge anche in quest’occasione nella gara M80 e si aggiudica l’ennesimo titolo internazionale della carriera. Sempre al maschile davanti a tutti l’ex azzurro Antonio Lopetuso (Amatori Atl. Acquaviva), leader nella prova M60, e il romano Enrico Mariotti (Italia Marathon Club), campione tra gli M85. A squadre sono invece ben otto le vittorie italiane, cinque con gli uomini (M35, M40, M50, M60, M80) e tre femminili (W40, W45, W55).

Di nuovo a segno il lanciatore Carmelo Rado (Olimpia Amatori Rimini) per il terzo oro personale a Caorle dopo quelli nel martello con maniglia corta e anche nel martello. Sulla pedana del disco M85 con 34,53 arriva a mezzo metro dal record mondiale di categoria (35,09) che ha stabilito un anno fa. È la sua specialità preferita, in cui è stato finalista olimpico con il settimo posto a Roma ’60, e anche ottavo agli Europei due anni più tardi, ma non ha mai interrotto la pratica agonistica. Nato a Oderzo, in Veneto, e cresciuto a Biella, ha poi vissuto in Sudafrica e a San Donato Milanese, prima di stabilirsi a Calusco d’Adda (Bergamo). Nel giavellotto W35 prevale la senese Serena Tronnolone (Atletica 2005) con 41,38. Curiosità: il giavellottista Giovanni D’Adamo (Atl. Vigevano), tornato all’attività dopo sedici anni, con 46,15 sale sul podio M60 per mettersi al collo il bronzo.

A Jesolo protagonisti gli sprinter, per le batterie dei 200 metri, e i mezzofondisti con il primo turno sugli 800 metri anche al femminile. L’astista Daniele Caporale (Atl. Malignani Libertas Udine) si prende il successo M50 con 3,95 e continua la saga della famiglia tedesca Ritte: oro M40 per Thomas con 4,62, invece il papà Wolfgang si era confermato tra gli M65, in attesa di vedere in azione la mamma Ute, sabato pomeriggio nella gara W65. A dare spettacolo ci pensa anche lo svedese Jonas Asplund, vincitore del titolo M45 con 4,70 prima di tentare senza fortuna a 4,90 il record europeo che ha già portato quest’anno a 4,86. Domani la settima giornata si svolgerà in due sedi, Jesolo e Caorle, mentre la rassegna andrà avanti fino a domenica.

MEDAGLIE ITALIANE – SESTA GIORNATA (in aggiornamento)
ORO
Marcia su strada squadra M35: Ruggero D’Ascanio (Atl. Brugnera Friulintagli), Gabriele Ravacchioli (Atl. Libertas Arcs Cus Perugia), Giuseppe Saponaro (Atl. Brugnera Friulintagli)
Marcia su strada squadra M40: Vincenzo Magliulo (Enterprise Giovani Atleti), Francesco Scafuro (Track & Field Master Grosseto), Luca Latorre (Pol.

Rocco Scotellaro Matera)
Asta M50: Daniele Caporale (Atl. Malignani Libertas Udine) 3,95
Marcia su strada squadra M50: Bachisio Faedda (Trionfo Ligure), Giancarlo Camilletti (Kronos Roma), Sebastiano Barone (Pol. Libertas Militello)
Marcia su strada M60: Antonio Lopetuso (Amatori Atl. Acquaviva)
Marcia su strada squadra M60: Antonio Lopetuso (Amatori Atl. Acquaviva), Edoardo Alfieri (Cs Giovanile Catanzaro Lido), Michele De Masis (Atl. Lonato)
Marcia su strada M80: Romolo Pelliccia (Atl. Libertas Orvieto)
Marcia su strada squadra M80: Romolo Pelliccia (Atl. Libertas Orvieto), Vincenzo Menafro (Atl. Malnate), Bruno Berzuini (Libertas Mantova)
Disco M85: Carmelo Rado (Olimpia Amatori Rimini) 34,53
Marcia su strada M85: Enrico Mariotti (Italia Marathon Club)
Giavellotto W35: Serena Tronnolone (Atletica 2005) 41,38
Marcia su strada squadra W40: Rosetta La Delfa (Unione Giovane Biella), Silvia Bicocchi (Track & Field Master Grosseto), Simona Palandri (Track & Field Master Grosseto)
Marcia su strada W45: Valeria Pedetti (Atl. Arcs Cus Perugia)
Marcia su strada squadra W45: Valeria Pedetti (Atl. Arcs Cus Perugia), Elena Cinca (Atl. Brugnera Friulintagli), Lara Brugnetti (Kronos Roma)
Marcia su strada W55: Manuela Lucaferro (Atl. Lonato)
Marcia su strada squadra W55: Manuela Lucaferro (Atl. Lonato), Maria Antonia Pais (Studium et Stadium Sassari), Rosaria Olivieri (Atl. Grosseto Banca Tema)

ARGENTO
Marcia su strada M40: Vincenzo Magliulo (Enterprise Giovani Atleti)
Marcia su strada squadra M55: Giovanni Stella (Aretusa Marcia Siracusa), Andrea Naso (Atl. Lonato), Antonio Sansevrino (Pbm Bovisio Masciago)
Marcia su strada M60: Edoardo Alfieri (Cs Giovanile Catanzaro Lido)
Marcia su strada squadra M65: Alberto Pio (Amatori Masters Novara), Pierino Tamburini (Atl. Imola Sacmi Avis), Learco Monti (Gs Amleto Monti)
Marcia su strada M70: Ettorino Formentin (Us Quercia Trentingrana)
Marcia su strada squadra M70: Ettorino Formentin (Us Quercia Trentingrana), Luigi Giannuzzi (Libertas Amatori Benevento), Roberto Piaser (Atl. San Biagio)
Marcia su strada squadra M75: Biagio Giannone (Track & Field Master Grosseto), Amatore Michieletto (Brema Running Team Martellago), Giuseppe Capodicasa (Aretusa Marcia Siracusa)
Marcia su strada squadra W35: Lucia Battaglia (Acquadela Bologna), Sandra Franceschini (Atl. Grosseto Banca Tema), Micaela Benzi (Atl. Sandro Calvesi)
Marcia su strada W40: Rosetta La Delfa (Unione Giovane Biella)
Marcia su strada squadra W50: Francesca Frulla (Nuova Pod. Loreto), Roberta Mombelli (Atl. Lonato), Luisa Casasole (Atl. Libertas Orvieto)

BRONZO
Asta M35: Marco Chiarello (Multisport & Fun) 4,00
Marcia su strada M35: Ruggero D’Ascanio (Atl. Brugnera Friulintagli)
Marcia su strada squadra M45: Gian Mauro Pirino (Pol. Gonone Dorgali), Luigi Paulini (Kronos Roma), Ernesto Croci (Track & Field Master Grosseto)
Marcia su strada M50: Bachisio Faedda (Trionfo Ligure)
Giavellotto M60: Giovanni D’Adamo (Atl. Vigevano) 46,15
Marcia su strada M75: Biagio Giannone (Track & Field Master Grosseto)
Giavellotto W35: Cristina Iacono (Road Runners Club Milano) 33,26
Marcia su strada W35: Lucia Battaglia (Acquadela Bologna)
Giavellotto W40: Alessandra Melchionda (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) 39,32
Marcia su strada W45: Elena Cinca (Atl. Brugnera Friulintagli)
Marcia su strada W55: Maria Antonia Pais (Studium et Stadium Sassari)

(ha collaborato Mauro Ferraro/FIDAL Veneto)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
RISULTATI/Results
Il sito della manifestazione

La partenza della marcia M60+ a Eraclea (foto Castagnoli/organizzatori)

Condividi con

Seguici su:






Source link